Isernia, mense scolastiche: denunciato titolare ditta rifornimento pasti

116

Carabinieri verbale

Aveva confezionato  vitti con alimenti diversi per qualità e provenienza rispetto a quelli previsti dal capitolato d’appalto

ISERNIA – Nell’ambito dei controlli effettuati dai Carabinieri tra Isernia e altri comuni della provincia, finalizzati alla tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro, tre titolari di ditte sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria, e nei confronti di un quarto sono scattate sanzioni di tipo amministrativo.

Ad operare sul territorio una task-force di militari dei reparti territoriali del Comando Provinciale di Isernia, del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità e del Nucleo Ispettorato del Lavoro.

mensaAd Isernia, nell’ambito di predisposti servizi per verificare la qualità del cibo offerto presso le mense scolastiche, il titolare di una ditta di rifornimento pasti di una scuola materna, è stato denunciato per aver confezionato vitti con alimenti diversi per qualità e provenienza rispetto a quelli previsti dal capitolato d’appalto.

E tra Isernia e Venafro, sono stati denunciati i titolari di due imprese edili per non aver dotato gli operai dipendenti di idonei sistemi di protezione nel corso di lavori all’interno dei rispettivi cantieri.

Infine ancora ad Isernia, nei confronti del responsabile di una impresa edile, è scattata una sanzione amministrativa per una serie di irregolarità in materia di norme antinfortunistiche e per aver occupato lavoratori a nero. I Carabinieri, assicurano che questo tipo di attività di monitoraggio sul rispetto delle norme in materia igienico-sanitaria, sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e contro lo sfruttamento del lavoro nero, saranno ulteriormente intensificate nelle prossime settimane, e l’approssimarsi della stagione estiva, con il preciso obiettivo di garantire i principali diritti dei cittadini quali la salute e la sicurezza.