Isernia, nuove denunce e sequestre nell’ambito dell’operazione “Pasqua Sicura”

foto controlli CarabinieriISERNIA – Controlli dei Carabinieri sono stati intensificati su tutto il territorio della provincia di Isernia al fine di garantire una “Pasqua Sicura” a cittadini e vacanzieri. L’obiettivo principale è quello di contrastare in particolare i reati di criminalità predatoria e lo spaccio di stupefacenti che maggiormente allarmano la popolazione locale. La strategia messa a punto prevede l’impiego di tutte le Stazioni dislocate sul territorio, che vigileranno giorno e notte sui 52 comuni ricadenti sotto le rispettive giurisdizioni. A loro sono affiancati gli equipaggi del Nucleo Operativo e Radiomobile per gli interventi di emergenza, nonché personale del Nucleo Investigativo che a bordo di auto “civetta”, vigileranno su obiettivi sensibili come abitazioni isolate, attività commerciali, uffici postali, istituti bancari e altri luoghi di interesse.

Tutte le pattuglie saranno costantemente radiocollegate con le centrali operative, che 24 ore su 24, garantiranno la presenza di personale altamente specializzato per rispondere a tutte le richieste di aiuto che dovessero pervenire al numero di emergenza “112”. I primi risultati non sono tardati ad arrivare, infatti, a Rionero Sannitico, i militari della locale Stazione, hanno fermato un 23enne di Isernia, studente universitario, il quale è stato trovato in possesso di alcune dosi di cocaina, occultate all’interno di un involucro di cellophane che aveva in una tasca del giubbotto.

foto cocainaLa droga è stata sottoposta a sequestro, mentre continuano le indagini per accertare se le dosi rinvenute fossero per uso personale o se come già accertato in precedenti operazioni antidroga, destinata al rifornimento di altri giovani studenti provenienti da varie località della provincia e dai comuni limitrofi dell’alto Casertano, quali Capriati a Volturno e Ciorlano. Dall’inizio dell’anno, sono già 26 le persone finite nella rete dei Carabinieri del Comando Provinciale di Isernia, nel corso di operazioni antidroga, ed oltre 200 le dosi di sostanze stupefacenti sottoposte a sequestro.

foto merce contraffattaA Castelpetroso, i militari della Stazione di Cantalupo nel Sannio, hanno invece denunciato un 50enne dell’hinterland Napoletano, il quale era intento all’attività di commercio abusivo di capi di abbigliamento e calzature contraffatte di varie marche e tipologia. Tutta la merce, sulla cui provenienza sono in corso ulteriori accertamenti, è stata sottoposta a sequestro. Infine ad Isernia, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno avanzato la proposta della misura di prevenzione dell’avviso orale di Pubblica Sicurezza, nei confronti di un 20enne del luogo, che nel recente passato si è reso protagonista di reati in materia di stupefacenti e di furto aggravato in abitazioni private e attività commerciali.