Isernia, proposta di nome a impianto di corso Risorgimento e altri posti

40

comune Isernia logoISERNIA – La Commissione Toponomastica del Comune di Isernia, presieduta dal giornalista Pasquale Damiani, si è riunita lo scorso giovedì e ha proposto di chiamare “Auditorium X Settembre” l’impianto di corso Risorgimento, che è una delle opere realizzate per le celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. La proposta è nata dalla volontà di ricordare le vittime del bombardamento subito dalla nostra città il 10 settembre 1943. Com’è noto, nel luogo dove oggi si trova l’auditorium, fino a qualche anno fa c’era un campo sportivo denominato “Stadio X Settembre”.

La Commissione, durante la medesima riunione, ha anche assunto analoghe proposte per un piazzale e due viali del ‘Parco urbano della stazione’, da intitolare a tre personalità: il magistrato e politico Pietro Di Giacomo, lo scrittore Franco Ciampitti e l’avvocato Mario Di Nezza.

Altri luoghi della città sono stati individuati per essere intitolati al maestro d’arte Nicola Belloni (strada d’accesso all’Eurospin), all’autore teatrale Giacinto Tarra (parcheggio di fronte all’hotel Europa), al politico locale Spartaco Mercurio (strada fra il bacino Vendittelli e l’omonima centrale idroelettrica), allo storiografo don Antonio Mattei (parcheggio in via Palatucci) e allo sportivo Tonino Biasella (la via che va dall’angolo del Palasport a corso Risorgimento).

Infine, per l’area ubicata in fondo al vico Concezione è stata proposta la denominazione di “largo della Frataria Celestiniana”, mentre la discesa nei pressi della Grafica Isernina si chiamerà “rampa Santo Spirito”.

Le proposte avanzate dalla Commissione saranno sottoposte al vaglio della giunta comunale; quindi, se confermate, verranno trasmesse alla Prefettura per la conclusione dell’iter.