Isernia, sostegno al comparto della ristorazione: incontro in Comune

29

Questa mattina il sindaco Giacomo d’Apollonio ha ricevuto il presidente dell’associazione “Food Is Green”, Mario D’Alessio

d'alessio e d'apollonioISERNIA – Questa mattina, il sindaco di Isernia Giacomo d’Apollonio ha ricevuto il presidente dell’associazione “Food Is Green”, Mario D’Alessio. Si tratta d’una associazione nata lo scorso dicembre per iniziativa di alcuni ristoratori locali, che si propone come obiettivo quello di esaltare le competenze nel campo della ristorazione e, più in generale, di valorizzare il territorio e le sue vocazioni turistiche legate alla gastronomia.

D’Alessio ha illustrato al Sindaco le finalità di Food Is Green, auspicando una interazione e una collaborazione con il Comune. «Ho apprezzato – ha detto al termine dell’incontro – la disponibilità espressami da d’Apollonio per il patrocinio delle nostre future iniziative e per la possibile collaborazione per progetti specifici legati al turismo gastronomico. Inoltre, il Sindaco ha assicurato che l’amministrazione comunale valuterà come dare risposta tangibile alle esigenze specifiche della ristorazione di Isernia, soprattutto in ragione del difficile momento che il settore sta attraversando».

«Nel 2020, – ha evidenziato d’Apollonio – il Comune ha attivato alcune forme di concreto sostegno alle attività di ristorazione. Ha azzerato, infatti, la Tosap e ha concesso nuovi e ampi spazi pubblici per i dehors e per la somministrazione all’aperto di alimenti e bevande. Si tratta d’una imprenditoria che, com’è noto, è stata particolarmente colpita dalle limitazioni in vigore per il contrasto alla pandemia. È una categoria in forte sofferenza che, quindi, va sostenuta e aiutata. In tal senso, – ha aggiunto il Sindaco – ho molto apprezzato le finalità e la programmazione di Food Is Green, dando assicurazione al suo presidente, Mario D’Alessio, per future collaborazioni. Gli ho altresì garantito che l’amministrazione comunale valuterà ogni possibile agevolazione per il settore della ristorazione».