La Molisana Magnolia affronta il Cagliari nella prima del campionato 22/23

13

magnolia prima campionato

Avversaria storicamente indigesta per le rossoblù, Mimmo Sabatelli: «Una partenza complicata, l’avvio è sempre insidioso»

CAMPOBASSO – Un fine settimana – quello dell’1 e 2 ottobre – in cui il vertice del basket rosa nazionale si ritroverà a Cagliari per la prima giornata di campionato. Tra le magnifiche quattordici dell’A1 femminile, La Molisana Magnolia – alla sua terza stagione consecutiva nella massima serie – andrà a sfidare le toscane del Lucca contro cui, sinora, in quattro gare ha ottenuto un solo successo (nel primo match disputato all’andata, nella prima stagione, al PalaTagliate) su quattro gare affrontate. In particolare, lo stratega delle toscane Luca Andreoli sinora è trainer particolarmente indigesto ai #fioridacciaio che, nelle sfide tra A2 con Ponte Buggianese e A1 con Lucca, non hanno mai trovato il conforto del referto rosa.

E, sempre a proposito di dati statistici, così come la scorsa stagione a Moncalieri, le rossoblù avranno di fronte una toscana (allora era Empoli) e sulla carta saranno ‘formazione di casa’.

PAROLA DI COACH – La sfida contro il Basket Le Mura è così analizzata, una volta appresa la notizia, dal coach delle rossoblù Mimmo Sabatelli.

«È pur sempre un avvio – spiega – e presenta con sé complicazioni ed insidie di un match del genere, tanto più che siamo usciti sconfitti contro di loro in entrambi i match della scorsa stagione ed in quella che è stata l’ultima giornata della nostra prima esperienza in A1, non avendo mai centrato il successo tra le mura amiche. Qui, formalmente, siamo noi la formazione ospitante anche se saremo su di un campo neutro. Con certezza affrontiamo una squadra reduce da un torneo di spessore con tanto di quinto posto finale e che punta ad un’altra stagione di rilievo. È una gara, peraltro, che arriva dopo tutte le incognite del precampionato, insomma è un classico ‘terno al lotto’, portando con sé tutte le tensioni dell’esordio. La sfida con Andreoli? Sinora non ha mai regalato referti rosa al nostro club, ma la speranza è quella di riuscire ad invertire la serie il prima possibile. Al di là di tutto, parliamo di un tecnico davvero in gamba che ha dimostrato di dar vita sempre ad una pallacanestro molto piacevole».

DUPLICE EX – Tra le magnolie, poi, sarà una sfida speciale per almeno due elementi: ossia la lunga trentina Giuditta Nicolodi e la playmaker, ultima arrivata, Valeria Battisodo, entrambe ex di giornata e pronte a vivere la gara con tante emozioni a far da cornice nel contesto di un appuntamento la cui collocazione temporale (giornata ed orario di contesa) arriverà ufficialmente nelle prossime ore.