La Molisana Magnolia sconfitta contro Ragusa: il racconto della partita

50

mancinelli contro consolini

La riflessione di coach Mimmo Sabatelli: «Nel momento di difficoltà per recuperare finiamo col forzare gli uno contro uno»

CAMPOBASSO – Nessun regalo di colore rosa sotto l’albero di Natale in casa La Molisana Magnolia Campobasso. I #fioridacciaio incassano un altro referto giallo – il quinto in successione – nell’ultimo match interno dell’anno 2020 cedendo il passo di fronte ad un’arrembante Ragusa, ma mettendo in mostra ulteriori aspetti che fanno ben sperare tutto l’entourage rossoblù (ed in primis i tifosi) in vista del 2021.

AVVIO CONFORTANTE – Nella sfida alle iblee sinora autrici di un dicembre memorabile – quello ottenuto a Campobasso è stato il sesto exploit in altrettante gare – le magnolie, confortate dal rientro di Ostarello e Wojta (l’ala è inserita anche nello starting five), provano a tenere botta alle proprie avversarie che vengono raggiunte ad ogni tentativo di strappo e superate anche sull’11-10, unico vantaggio di serata. Qui, però, ad emergere è Romeo che riesce a sparigliare le carte in tavola tra canestri personali ed assist così le rossoblù si trovano con sette lunghezze da recuperare al 10’ (16-23).

TENTATIVO DI STRAPPO – Coach Sabatelli prova a dare fondo ad un po’ tutte quante le rotazioni, ma le ospiti arrivano anche a doppiare le rossoblù dopo la tripla di Tagliamento (16-32). I #fioridacciaio non ci stanno e cercano comunque di mantenersi in linea di galleggiamento pur ritrovandosi sotto all’intervallo lungo di venticinque.

STRAPPI SUTURATI – L’avvio di terzo quarto è sinonimo di massimo svantaggio per le rossoblù (28-60), ma, da quel frangente, le campobassane riescono ad aumentare il loro ritmo in attacco rispondendo, colpo su colpo, alle iniziative delle siciliane.

PERIODO DI INERZIA – Così, negli ultimi dieci minuti, c’è spazio e proscenio sul parquet per un po’ tutte le rotazioni su ambo i fronti con le due squadre che rendono i ritmi più compassati e le rossoblù che devono sì incassare ancora un referto giallo, ma danno vista ad un ulteriore momento di crescita, pronte a proiettarsi con forza già sul prossimo confronto che completerà, almeno nominalmente, il girone d’andata e sulle altre gare della regular season.

SINTESI ANALITICA – In sala stampa, per coach Mimmo Sabatelli, l’analisi passa, necessariamente per dei capisaldi chiari.

«C’abbiamo provato – argomenta il trainer rossoblù – e del resto avevo chiesto alle ragazze di cercare di giocarsela alla pari con una squadra che, una volta in più, ha dimostrato tutto il proprio valore e darà molto fastidio per la vittoria finale alle altre big Schio e Venezia. Quello che un po’ dispiace è stato che anche oggi l’approccio al secondo quarto che ci ha visto subire trenta punti non è stato dei migliori e questo porta ad innescare un meccanismo complicato che porta a cercare di recuperare, affrettando le soluzioni e puntando gli uno contro uno e la situazione finisce per sfuggire di mano».

ULTIMA DEL 2020 – Per le magnolie, ora, ci sarà un periodo più ampio di attesa in vista dell’ultima del girone d’andata in programma il prossimo 30 dicembre alle ore 21 sul parquet di Lucca per andare a completare l’anno solare 2020 e, almeno a livello di calendario, il girone d’andata (per renderlo definitivo sarà necessario disputare il 27 gennaio il match recupero in casa della Dinamo Sassari). Nel mezzo, per le rossobù, qualche giorno di sosta sotto Natale, ma con il programma delle sedute che resterà serrato anche nei prossimi giorni festivi.

TABELLINO

LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO – PASSALACQUA VIRTUS EIRENE RAGUSA 56-81 (16-23, 28-53; 46-69)

CAMPOBASSO: Bonasia 12 (5/12, 0/62), Mancinelli (0/2, 0/4), Gorini 9 (3/4, 0/1), Wojta 7 (2/6, 1/1), Bove 5 (1/4, 1/2); Marangoni 11 (1/5, 2/4), Ostarello 2 (1/3, 0/1), Quiñonez 8 (4/10, 0/1), Sanchez 2 (0/2 da 3), Giardina (0/1 da 3), Egwoh, Falbo. All.: Sabatelli.

RAGUSA: Romeo 15 (2/3, 3/5), Santucci 10 (2/3, 1/6), Marshall 12 (6/7, 0/1), Nicolodi 5 (2/5, 0/1), Harrison 12 (4/7); Tagliamento 11 (1/3, 3/6), Kuier 2 (1/2), Consolini 10 (1/2, 2/4), Trucco 3 (1/1 da 3), Bucchieri 1 (0/1). All.: Recupido.

ARBITRI: Caforio (Brindisi), Maschio (Firenze) e Frosolini (Grosseto).

NOTE: fallo antisportivo ad Harrison (Ragusa). Tiri liberi: Campobasso 10/11; Ragusa 13/21. Rimbalzi: Campobasso 35 (Wojta 6); Ragusa 42 (Marshall 8). Assist: Campobasso 11 (Mancinelli 4); Ragusa 18 (Romeo 4). Progressione punteggio: 11-13 (5’), 20-39 (15’), 34-62 (25’), 52-74 (35’). Massimo vantaggio: Campobasso 1 (11-10); Ragusa 32 (28-60).

Photocredit: Maurizio Silla