La storia di Alfred Genovese, uno dei più grandi suonatori di Oboe degli Stati Uniti

311

Era di origini molisane. Il padre Giovanni Antonio Genovese, ottimo clarinettista, era nato a Gambatesa, provincia di Campobasso, nel 1891

Alfred GenoveseGAMBATESA (CB) – Nel raccontare la storia di Alfred Genovese, grande oboista statunitense, dobbiamo necessariamente partire dalla storia di Giovanni Antonio Genovese suo padre. Giovanni Antonio Genovese nacque, il 14 aprile 1891, a Gambatesa, via della Torre n.10, in provincia di Campobasso. I suoi genitori Lorenzo e Angelantonia Valente erano entrambi contadini.

L’atto di nascita di Giovanni Antonio Genovese risulta al n.51 del registro del Comune di Gambatesa. Nel 1904 il piccolo Giovanni Antonio arrivò ad “Ellis Island”, a bordo della nave “Koning Luise”, per raggiungere il padre. Quest’ultimo era arrivato, due anni prima, negli Stati Uniti alla ricerca del “sogno americano”. La famiglia Genovese si stabilì a Camden, Contea di Oneida, nella Stato di New York. Qui Giovanni Antonio affinò le sue doti di clarinettista apprese a Gambatesa. Divenne un clarinettista affermato e suonò, tra l’altro, nella “San Francisco Symphony”.

Quattro dei suoi figli divennero, anche loro, musicisti professionisti. In particolare Alfred sarà ritenuto uno dei migliori oboisti degli Stati Uniti. Alfred nacque a Philadelphia, in Pennsylvania, il 25 aprile 1931. Il piccolo Alfred abile nel suonare più strumenti scelse, su suggerimento del padre, di dedicarsi all’Oboe. A sedici anni studiò con John Minsker (“Philadelphia Orchestra”) che gli facilitò l’ingresso al famoso “Curtis Institute of Music” di Philadelphia dove ebbe come insegnante Marcel Tabuteau considerato il vero fondatore della scuola americana di Oboe.

Nel 1953 conseguì il titolo di studio alla “Curtis Institute of Music” e subito dopo fu ingaggiato dalla “Baltimore Symphony Orchestra dove rimase per tre stagioni dal 1953-1956. Alfred Genovese andò poi alla “St. Louis Symphony Orchestra” dove fu “primo oboe” sotto Vladimir Golschmann e Edouard van Remoortel dal 1956 al 1959. Nella stagione 1959-1960, Genovese andò alla Cleveland Orchestra come “primo oboe” brevemente per una stagione sotto George Szell.

Alfred Genovese fu poi “primo oboe” della Metropolitan Opera Orchestra per ben 17 stagioni 1960-1977. Nella stagione 1977-1978 lasciò il “Metropolitan Opera” per la “Boston Symphony Orchestra”. Alfred Genovese fu regolarmente presente al “Marlboro Music Festival” nelle estati dal 1955 fino agli anni ’80. Insegnò oboe al “New England Conservatory of Music” e alla “Manhattan School of Music”. Si ritirò nel 1998 quando lasciò la “Boston Symphony Orchestra”. Alfred Genovese morì l’11 marzo del 2011 a Philadelphia.

A cura di Geremia Mancini – Presidente onorario “Ambasciatori della fame”