La storia di Padre Sabatino Innetta, di origini molisane

Padre Sabatino Iannetta

Fu sacerdote illuminato e caritatevole. I genitori erano nati a Scapoli in provincia di Isernia. Fu anche Direttore del “Collegio di S. Benedetto” di Montecassino

SCAPOLI – Padre Sabatino Iannetta nacque a Providence, nello Stato del Rhode Island, il 29 ottobre del 1892 da Giuseppe e Concetta Pacitti. I suoi genitori erano nati a Scapoli oggi provincia di Isernia. Sabatino frequentò le scuole pubbliche di Providence. Sin da bambino mostrò una straordinaria capacità d’apprendimento. Quando Sabatino aveva solo dieci anni i genitori presero la decisioni di mandarlo a studiare in Italia.

Nel 1903 entrò nel seminario di Montecassino dove rimase fino al 1915. Qui maturò in lui la vocazione. Come tenente di Fanteria combatté durante la Prima Guerra Mondiale. Al ritorno dal conflitto mondiale completò i suoi studi nel “Collegio Leoniano” di Anagni. Il 23 settembre del 1923 fu ordinato sacerdote. Come primo incarico ebbe l’onore di essere nominato Direttore dello storico “Collegio di S. Benedetto” di Montecassino.

Dopo qualche anno tornò a Providence dove fu parroco dal 1928 al 1944. Fu anche parroco della piccola chiesa “St. Alexander’s Mission” di Warren, sempre nel Rhode Island”, frequentata da un comunità di italo-americani. In poco tempo riuscì a raccogliere i fondi per costruire una nuova, questa volta grande, Chiesa. Attorno alla quale fece sorgere un’altra costruzione che ospitò la scuola e una mensa per i poveri. Il 22 giugno del 1944 divenne parroco della “Holy Angels Chatolic Church” di Barrington dove trovò una situazione disastrosa anche dal punto di vista economico.

In poco tempo fece ristrutturare la Chiesa ed adibì vari locali, fino ad allora male utilizzati dal clero, ad uso dei fedeli. Anche qui fece costruire scuole, mense e campi sportivi. Quando era ancora in Italia scrisse, nel 1939, “L’Asino” un poema poi tradotto anche negli Stati Uniti. Il successivo libro “Henry W. Longfellow and Montecassino” (Longfellow fu notissimo poeta e scrittore statunitense), del 1941, ebbe grande successo. La prima copia è tutt’ora conservata presso la “University of California”. Lo stesso libro uscì in Italia edito da “Lamberti Federico & figli”. Padre Sabatino Iannetta morì a Barrington, Rhode Island, il 17 settembre del 1965.

A cura di Geremia Mancini – presidente onorario “Ambasciatori della fame”

Nella foto il “Collegio di S. Benedetto” di Montecassino