L’organista Ismaele Gatti in concerto a Campobasso il 12 settembre

48

ismaele gatti

Martedì 12 settembre alle ore 19 presso la Chiesa di Sant’Antonio Abate è in programma il secondo appuntamento della rassegna organistica

CAMPOBASSO – Il secondo appuntamento della rassegna organistica, organizzata dall’Associazione degli Amici della Musica di Campobasso, con la direzione artistica del Maestro Antonio Colasurdo, si svolgerà domani, martedì 12 settembre alle ore 19.00 nella Chiesa di Sant’Antonio Abate di Campobasso, con l’organista Ismaele Gatti, che eseguirà musiche di Frescobaldi, Kaspar Kerll, Muffat, De Macque, Froberger e Pasquini.

Gatti è nato a Como nel 1998. Ha intrapreso gli studi di pianoforte a cinque anni con il maestro Alessandro Bares. Due anni dopo è stato ammesso al Conservatorio della propria città nella classe del maestro Roberto Stefanoni. Si è quindi diplomato in Pianoforte (2015) e in Organo (2017), rispettivamente con i maestri Ugo Federico ed Enrico Viccardi. Nel 2017 gli è stato assegnato il Premio “Franz e Maria Terraneo”, indetto dall’Associazione Giosuè Carducci di Como, in qualità di miglior diplomato comasco nell’anno accademico 2015-2016.

Nel 2019 ha conseguito il Master of Arts in Music Performance di Organo presso il Conservatorio della Svizzera italiana di Lugano con il maestro Stefano Molardi. Presso il medesimo Istituto e con il medesimo docente ha ottenuto nel 2021 il Master of Arts in Specialized Music Performance, riservato a studenti selezionati che intendono intraprendere la carriera solistica.

Presso il Conservatorio di Lugano sta completando un percorso di post-formazione in Clavicembalo. Svolge un’intensa attività concertistica, che lo ha portato a esibirsi in numerose occasioni all’organo, al pianoforte e al clavicembalo in Italia e all’estero (Spagna, Inghilterra, Francia, Germania, Svizzera).

Nel 2021 si è esibito da solista con l’Orchestra del Conservatorio della Svizzera italiana, eseguendo due concerti per organo e orchestra di Haendel sotto la direzione di Lorenzo Ghielmi. Ha collaborato con l’Orchestra della Svizzera italiana, I Barocchisti, Il Coro della RSI e altre istituzioni di spicco del panorama musicale internazionale.

È stato premiato in prestigiosi concorsi internazionali quali il “Gottfried Silbermann Orgelwettbewerb” di Freiberg, il Bach-Preis di Wiesbaden (Germania) e il Concorso “Organi storici del Basso Friuli” (Italia). Registrazioni di suoi concerti live sono state trasmesse dalla Radiotelevisione Svizzera Italiana. È direttore artistico della Rassegna Organistica Altolariana e della Rassegna “Giovani Musicisti in Leventina”, oltre che membro del Comitato ROSI (Rassegna Organistica della Svizzera Italiana).