Massimo De Nardo a Ti racconto un libro Infanzia

massimo de nardoCAMPOBASSO – La diversità è ricchezza. Come raccontarla ai bambini? Semplice. Prendere una scatola di attrezzi da lavoro comuni e far loro raccontare di una sparizione misteriosa che riguarda un piccolo chiodo diverso dagli altri, ma proprio per questo straordinario.

La storia è affidata a Massimo De Nardo, uno dei più famosi autori per l’infanzia, che sarà ospite del prossimo appuntamento di Ti racconto un libro Infanzia, il progetto parallelo dedicato ai più piccoli di Ti racconto un libro 2019 – il laboratorio permanente sulla lettura e sulla narrazione promosso e sostenuto dal Comune di Campobasso e realizzato dall’Unione Lettori Italiani, con la direzione artistica e organizzativa di Brunella Santoli e il patrocinio della Provincia di Campobasso.

Ai piccoli lettori proporrà un incontro-laboratorio che prende spunto dal suo libro La ribelle Chiò, che ha come protagonista il chiodo Chiò che non vuole più ricevere dei dolorosi colpi dal martello Mart, che il Mister usa per montare le scene a teatro. Chiò si ribella. Per schivare il martello, si sposta un po’, ma il colpo piega il suo sottile corpo. Un chiodo storto non serve e si butta via. Invece il Mister lo mette da parte, perché un chiodo storto potrà essere utile se utilizzato per altre funzioni, e scopriremo quali anche attraverso un piccolo e interessante gioco. Però Chiò è scomparsa, nella cassetta degli attrezzi non c’è, e nessuno sa dove sia andata. La vicenda di Chiò è raccontata da alcuni utensili, che si trovano nella cassetta degli attrezzi del Mister: il martello Mart, il trapano Trap, le forbici Forb, la vite Vit, il giravite Gi, la tenaglia Ten e la pinza Pinz. Essere diversi dalla “norma” non significa essere inutili. Anzi, con l’aiuto degli altri possiamo scoprire di possedere tante qualità e risorse.

De Nardo incontrerà gli alunni delle scuole primarie di Campobasso lunedì 8 e martedì 9 aprile con due appuntamenti, alle 9 e alle 11. Nel pomeriggio di lunedì 8, nel Circolo Sannitico di Campobasso alle ore 16.30, l’autore accoglierà i piccoli lettori nell’ambito di Favole a merenda, il seguitissimo appuntamento pomeridiano che oltre a storie, filastrocche e racconti fantastici prevede una profumata merenda da gustare insieme.

I prossimi appuntamenti di Ti racconto un libro infanzia sono in programma venerdì 17 e sabato 18 maggio con l’attore-contastorie Marco Bertarini, artigiano di storie con una lunga esperienza teatrale e una passione nel raccontare fiabe.

SCHEDA DELL’EVENTO

Lunedì 8 e martedì 9 aprile ore 9 e 11 – incontri nelle scuole primarie di Campobasso
LA RIBELLE CHIO’
incontri-laboratorio
condotti da MASSIMO DE NARDO

Il chiodo Chiò non vuole più ricevere dei dolorosi colpi dal martello Mart, che il Mister usa per montare le scene a teatro. Chiò si ribella. Per schivare il martello, si sposta un po’, ma il colpo piega il suo sottile corpo. Un chiodo storto non serve e si butta via. Invece il Mister lo mette da parte, perché un chiodo storto potrà essere utile se utilizzato per altre funzioni, e scopriremo quali anche attraverso un piccolo e interessante gioco. Però Chiò è scomparsa, nella cassetta degli attrezzi non c’è, e nessuno sa dove sia andata. La vicenda di Chiò è raccontata da alcuni utensili, che si trovano nella cassetta degli attrezzi del Mister: il martello Mart, il trapano Trap, le forbici Forb, la vite Vit, il giravite Gi, la tenaglia Ten e la pinza Pinz. Essere diversi dalla “norma” non significa essere inutili. Anzi, con l’aiuto degli altri possiamo scoprire di possedere tante qualità e risorse.
destinato ai bambini della scuola primaria

MASSIMO DE NARDO è responsabile editoriale di Rrose Sélavy. Ha scritto Ogni tanto fatela suonare (romanzo in ebook, Gruppo Gems, 2010), e, con Rrose Sélavy, Maffin (2016), Che mestieri fantastici! (2016), Se dici parole, 16 parole (2018). Autore anche di testi teatrali (premio nazionale Oreste Calabresi – 2008, premio nazionale In scena – 2009). Suoi articoli e racconti sono pubblicati in riviste e web magazine. Tiene corsi di scrittura creativa per adulti e ragazzi, anche nelle scuole.