Maurizio Gardini confermato alla guida di Confcooperative

30

confcooperative molise

“Abbiamo molte sfide davanti. Il mondo della cooperazione è quello giusto per superare gli ostacoli che ci si presentano ogni giorno”

ROMA – L’assemblea nazionale di Confcooperative ha confermato per acclamazione e all’unanimità il presidente uscente Maurizio Gardini che guiderà l’organizzazione confederale per i prossimi 4 anni.

L’elezione è avvenuta per acclamazione all’unanimità durante dalla 40esima assemblea nazionale tenutasi presso l’Auditorium Massimo a Roma.

“Un ringraziamento a tutti – ha sottolineato a conclusione della giornata, il presidente Gardini – saranno quattro anni di intenso lavoro collegiale, abbiamo molte sfide davanti. Difficili ma non impossibili se le affronteremo insieme”.

Ai lavori della parte pubblica è intervenuto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli e delle Politiche Agricole, Teresa Bellanova, che hanno portato in assemblea il saluto delle istituzioni ma anche la testimonianza dell’importanza di Confcooperative e del mondo della cooperazione che costituisce quasi l’8% del PIL nazionale.

La votazione si è svolta alla presenza dei presidenti regionali delle confederazioni e per il Molise ha partecipato Domenico Calleo che , nell’intervento da lui svolto, ha portato il saluto dei Cooperatori Molisani ribadendo, oltre alle criticità del settore evidenziate dalla pandemia in atto, anche l’entusiasmo delle cooperative molisane per la vicinanza degli organi centrali che non mancano di sostenere le iniziative messe in atto sul territorio regionale.

La seduta romana è stata seguita in streaming anche dai funzionari e dai delegati molisani nella sede regionale accreditata di Confcooperative Molise di Campobasso e da numerosi cooperatori intervenuti per partecipare ai lavori e non facendo mancare anche il contributo di presenza con i messaggi trasmessi alla sede centrale che venivano proiettati ai presenti nella sede di Roma.

Vale la pena fare una annotazione di colore rimarcando il dono fatto dal Presidente Gardini, a nome di tutti i cooperatori, al Presidente del Consiglio Conte; una piantina di melograno a simboleggiare la molteplicità delle realtà e degli individui della cooperazione, ma anche l’unità di intenti e di impegno per raggiungere obiettivi sempre più importanti.

I cooperatori molisani inviano al riconfermato Presidente Gardini un affettuoso saluto e augurio di buon lavoro, invitandolo già da ora a ritornane nel Molise che lo accoglierà con il piacere di sempre.

Alla fine della giornata, il messaggio conclusivo che è possibile trarre è quello che “le persone che lavorano insieme vinceranno, sia che si lotti in un agone sportivo sia che si combatta con i problemi della società moderna; e il mondo della cooperazione è quello giusto per superare gli ostacoli che ci si presentano ogni giorno”.