Montenero di Bisaccia, cultura della legalità: al via gli incontri del 2020

26

cc legalità montenero

MONTENERO DI BISACCIA – Nuovo impegno per i Carabinieri della Compagnia di Termoli nel campo della divulgazione della cultura della legalità per quanto concerne l’anno scolastico corrente.

Durante la mattinata di ieri, il Tenente Colonnello Fabio Ficuciello, Comandante della Compagnia Carabinieri di Termoli, e il Luogotenente C.S. Antonio Corbillo, Comandante della Stazione di Montenero di Bisaccia, hanno inaugurato il ciclo di lezioni sulle tematiche della sicurezza e della legalità nel basso Molise, incontrando gli studenti dell’Istituto Professionale Statale dell’Industria e l’Artigianato.

All’incontro hanno partecipato circa settanta studenti dell’istituto superiore, unitamente al corpo docente.

La conferenza, dunque, è iniziata dopo l’intervento dell’insegnante, incaricata del progetto “legalità”, che ha introdotto l’importante iniziativa dell’Arma rivolta alle scuole dell’intero territorio nazionale.

Il Comandante Ficuciello ha sottolineato l’importanza del progetto di collaborazione con le scuole relativo alla diffusione della “Cultura della Legalità’”, focalizzando l’attenzione degli studenti sul fatto che la legalità deve essere intesa, oltre che come rispetto delle leggi e delle regole di civile convivenza, anche come un concetto consapevole sotteso a una serie di valori positivi come l’onestà, la correttezza, il rispetto per i diritti degli altri, la sicurezza, la giustizia e la lealtà.

Durante la conferenza sono poi stati trattati diversi e delicati argomenti relativi ai pericoli derivanti dalla circolazione stradale, dall’abuso di bevande alcoliche, dall’uso di sostanze stupefacenti, nonché quelli legati all’utilizzo di internet e al fenomeno del “bullismo” e del “cyberbullismo”.

Rimarcata, nella circostanza, è stata la tematica afferente i doveri da osservare nel campo della sicurezza stradale, anche tenuto conto delle recenti tragedie che si sono registrate recentemente sul territorio nazionale con la perdita di giovanissime vite.

Al termine dell’evento, è stato proiettato un video sull’organizzazione e sui vari reparti dell’Arma, nonché sui compiti istituzionali che i Carabinieri assolvono quotidianamente a favore della collettività.

L’incontro, infine, ha suscitato vivo interesse nel giovane uditorio ed è terminato con un applauso degli studenti per l’impegno e la sensibilità dei relatori intervenuti.