Montenero di Bisaccia, rapina impropria: arrestato un 41enne

49

carabinieri sede campobasso

MONTENERO DI BISACCIA – A conclusione di accertamenti seguiti ad un intervento effettuato a Montenero di Bisaccia (CB) nel corso di un servizio perlustrativo in orario pomeridiano, militari della locale Stazione Carabinieri, dipendente dalla Compagnia di Termoli (CB), hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 41enne di origine marocchina, anagraficamente residente in Vasto (CH) ma di fatto senza fissa dimora, già titolare di diversi precedenti di polizia. Lo stesso dovrà rispondere del reato di rapina impropria, previsto e punito dall’articolo 628 comma 2° del Codice Penale.

Nella circostanza i militari notavano e bloccavano il predetto, all’interno di un locale centro commerciale, mentre spingeva e strattonava il direttore di un supermercato ubicato all’interno del citato centro.

Le immediate indagini consentivano di appurare che poco prima il 41enne, previa manomissione dei sistemi antitaccheggio, aveva asportato da uno scaffale di detto supermercato un frullatore elettrico, occultandolo all’interno del proprio giaccone.

Nella circostanza l’uomo, vistosi scoperto dal direttore dell’esercizio commerciale che chiedeva la restituzione del maltolto, non aveva esitato a tentare di strappare lo smartphone dalle mani di quest’ultimo per impedirgli di chiedere l’intervento delle forze dell’ordine, per poi spingerlo e strattonarlo allo scopo di guadagnare la fuga con la refurtiva in suo possesso, fino all’intervento degli operanti che interrompevano l’azione delittuosa.

Quanto asportato, del valore di euro 100,00 circa, veniva quindi recuperato e restituito al legittimo proprietario, mentre l’uomo veniva tratto in arresto e tradotto presso la Casa Circondariale di Lanciano (CH) per ivi permanere a disposizione della Procura della Repubblica di Larino (CB). Nel corso della successiva udienza dinanzi al competente Giudice per le Indagini Preliminari, come richiesto dal Pubblico Ministero, l’arresto veniva opportunamente convalidato in quanto legittimamente effettuato.

L’attività di controllo del territorio, nell’ambito delle più ampie direttive impartite dal Comando Provinciale Carabinieri di Campobasso, proseguirà senza soluzione di continuità anche nell’immediato futuro, col prioritario obbiettivo di garantire il massimo livello di sicurezza possibile sul territorio.