Monteroduni, una panchina per celebrare la Giornata mondiale dell’Alzheimer

7

giornata alzheimer monteroduni

MONTERODUNI – “Non dimenticare chi dimentica”. Con questa frase e con un evento ad hoc la Casa di riposo “La Residenza dei Saggi” ed il Centro “Témenos” di Monteroduni hanno voluto celebrare, mercoledì 21 settembre, la Giornata mondiale dell’Alzheimer, istituita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) e dall’Alzheimer’s Disease International (ADI).

In occasione della XXIX giornata Mondiale dell’Alzheimer il Centro Témenos e La Residenza dei Saggi hanno donato al Comune di Monteroduni una panchina viola, colore simbolo della malattia di Alzheimer. La manifestazione si è svolta alla presenza di alcuni rappresentati dell’Amministrazione Comunale. La panchina è stata realizzata dagli ospiti dei due Centri durante le attività laboratoriali di Arte terapia organizzate all’interno della Rsa Residenza dei Saggi e dal Centro Témenos. “L’obiettivo è stato quello di aprirci al territorio”, spiegano dalla Css, la cooperativa titolare della Residenza dei saggi, “attraverso una giornata di sensibilizzazione su un argomento che purtroppo è ancora molto “nascosto” e di cui se ne parla poco. La CSS mette a disposizione i propri professionisti per supportare ed orientare i familiari nella gestione della persona con Alzheimer”.

Durante la donazione della panchina molto apprezzato è stato l’intervento di una persona che quotidianamente vive il disagio di avere un familiare affetto da Alzheimer.

La malattia di Alzheimer è una malattia neurodegenerativa progressiva che causa un deterioramento irreversibile delle funzioni cognitive (memoria, ragionamento o linguaggio), fino a compromettere l’autonomia e la capacità di compiere le normali attività giornaliere.

Uno dei segnali più comuni della malattia di Alzheimer è la perdita di memoria, soprattutto il dimenticare informazioni apprese di recente. Alcune persone possono sperimentare cambiamenti nella loro capacità di sviluppare e seguire un programma o lavorare con i numeri.

In Italia, secondo i dati dell’Istituto Superiore di Sanità, il numero totale dei pazienti con demenza è stimato in oltre un milione (di cui circa 600 mila con demenza di Alzheimer) e circa 3 milioni sono le persone direttamente o indirettamente coinvolte nell’assistenza dei loro cari.