Nas negli ospedali di Termoli e Larino per i dispositivi antincendio

75

TERMOLI – Mancata revisione dei dispositivi anticendio, fissi e mobili, negli ospedali di Termoli e Larino. Ad accertarla, i carabinieri del Nas di Campobasso, coordinati dal comandante Luogotenente Mario Di Vito, nell’ambito dei servizi mirati alla verifica della tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

I militari hanno contestato ai dirigenti dell’Azienda sanitaria specifiche responsabilità e violazioni penali, segnalando all’Autorità giudiziaria anche i responsabili delle ditte private incaricate allo svolgimento del servizio di manutenzione per aver interrotto un servizio di pubblica necessità.

Un’analoga situazione, si legge in una nota del Nas, era stata accertata un anno fa all’ospedale ‘Vietri’ di Larino. In quella circostanza era stata segnalata al direttore generale dell’Asrem “l’inefficacia dell’attività di controllo effettuata dal personale dipendente addetto”. Mancati controlli anche all’ospedale ‘Veneziale’ di Isernia.