National Chambre Kyiv Soloists in concerto al Teatro Savoia

56

national chamber ensemble

Sabato prossimo 5 marzo appuntamento con la prestigiosa formazione di fama internazionale e Francesco Di Rosa all’oboe

CAMPOBASSO – Sabato 5 marzo alle ore 18,30 al Teatro Savoia si esibirà la National Chambre Kyiv Soloists, i Solisti dell’Orchestra da Camera di Kiev, prestigiosa formazione di fama internazionale. L’ensemble è arrivato in Italia poche ore prima dell’inizio della guerra che sta sconvolgendo l’Ucraina, possiamo solo immaginare lo stato d’animo con cui questi musicisti suoneranno.

“Le nostre famiglie sono a Kiev, sotto attacco e non possiamo fare nulla” affermano. La direzione artistica li ha raggiunti telefonicamente per esprimere un messaggio di solidarietà e la piena disponibilità nel fronteggiare ogni loro esigenza. L’Orchestra sta affrontando una tournée in questo momento, mentre la follia umana imperversa sul loro Paese e sulle loro famiglie, una situazione a dir poco angosciante – afferma il direttore Artistico Antonella De Angelis – . Ospitare l’Ensemble di Kiev in questo momento è per noi motivo di riflessione, accogliamoli facendo sentire loro la nostra solidarietà e vicinanza, esprimendo gratitudine per il grosso sacrificio a cui hanno tenuto fede. Condividiamo con loro la consapevolezza che la guerra è insensata e che la musica è vita”.

Ad esibirsi con i Solisti di Kiev ci sarà Francesco Di Rosa, primo oboe solista dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e oboista tra i più affermati e richiesti del panorama internazionale.

In programma il Concerto per oboe in re minore op.9 n.2 di Tomaso Albinoni, le Variazioni su tema di Ciajkovskij op.35 di Anton Stepanovic Arenskij, il Concerto per oboe in la minore RV 461 di Antonio Vivaldi e due brani di autori contemporanei, il Concerto per archi di Nino Rota e il Concerto n.3 per oboe e archi del compositore vastese Raffaele Bellafronte.

Al concerto interverrà anche il presidente della Regione Molise, Donato Toma, per esprimere vicinanza ai Solisti dell’Orchestra da Camera di Kiev.