“Non solo per amore”, la presentazione del libro a Macchiagodena

23

Il 23 luglio 2022 alle 18 l’evento con la scrittrice Cetta Brancato e Massimo Bray per la rassegna “Genius Loci”

copertina non solo per amoreMACCHIAGODENA – Nell’estate culturale macchiagodenese, una presenza prestigiosa: la Treccani. Autori e vertici dell’Istituto della Enciclopedia Italiana – Treccani, uno dei maggiori centri di produzione e diffusione culturale dell’Italia e del mondo, a Macchiagodena, paese della provincia di Isernia, per presentare un’opera letteraria. In questi mesi ricchi di libri, spettacolo e arte, sabato 23 luglio 2022, alle ore 18, l’evento con la scrittrice Cetta Brancato e Massimo Bray (direttore generale dell’Istituto della Enciclopedia Italiana – Treccani e già ministro al dicastero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo), che portano ai molisani il libro Non solo per amore. In memoria di Francesca Morvillo. Prefazione di Marta Cartabia. Ancora un appuntamento di notevole livello, rientrante nell’esclusivo progetto del Comune di Macchiagodena denominato “Genius Loci. Portami un libro e ti regalo l’anima”. Brancato, una delle tre curatrici dell’opera, racconta, in piazza Ottavio de Salvio, la vita di Francesca Morvillo, tra le prime donne magistrato in Sicilia e moglie del giudice Giovanni Falcone, ammazzata con lui e la scorta nell’attentato di Capaci. Si inizia con l’introduzione e i saluti del sindaco di Macchiagodena, Felice Ciccone; poi la conversazione tra i protagonisti e la giornalista Nadia Verdile (Il Mattino).

Non solo per amore. In memoria di Francesca Morvillo (Treccani, Collana Bet, 2022, pagine 223, euro 24).

Non solo per amore, a cura di Cetta Brancato, Giovanna Fiume, Paola Maggio, con prefazione di Marta Cartabia. Chi era Francesca Morvillo? Questo lavoro a più voci, che ricostruisce fasi e momenti diversi della sua vita, getta una luce nuova e inedita su questa giurista, tra le prime donne magistrato siciliane, sulla sua cultura, sulla sua conoscenza profonda e raffinata del diritto e della procedura penale, ma anche sulla sua grande umanità e generosità, sulla sua gentile riservatezza, sulla forza della sua personalità che ne ha fatto un vero modello di giudice per le giovani e i giovani che si avviavano allora e che si avviano oggi alla professione di magistrato. Grazie alle parole di amici e colleghi il libro ripercorre la vita di Francesca dagli anni della scuola e dell’università ai periodi più significativi in magistratura, nel ruolo amato di magistrato minorile e in quello di giudice presso la Corte di Appello di Palermo, fino agli ultimi giorni che la videro impegnata come componente della commissione per gli esami da magistrato e alla tragedia del 23 maggio 1992. Ancora una volta accanto a Giovanni Falcone, l’uomo che tanto amava, riamata, e che con orgoglio ne apprezzava, tra le tante qualità, il grande valore professionale.

Cetta Brancato

Cetta Brancato, scrittrice. La sua multiforme attività letteraria si è espressa nel teatro, nel romanzo e nella poesia. Tra i suoi libri: 19 luglio 1992 (Palermo 2010); Canto per Francesca, in onore di Francesca Morvillo (Milano 2017); L’amore all’inferno (Catania 2018); Giostre (Milano 2019); Requiem a due voci (Milano 2020); La baracca degli intellettuali (Milano 2021). Ha firmato la sceneggiatura del film di Antonio Raffaele Addamo Con gli occhi di un altro (2010), ricevendo una menzione speciale per l’originalità della lingua al festival cinematografico internazionale di Milano I’ve Seen Films.

Giovanna Fiume

Giovanna Fiume, già professoressa di storia moderna all’Università di Palermo, ha indagato numerosi aspetti della schiavitù mediterranea, con particolare riferimento alla mobilità forzata e volontaria, alle conversioni in cattività, alla costruzione del modello di santità nera e agli scambi tra culture religiose diverse, incrociando fonti giudiziarie, letterarie, iconografiche. Tra i suoi libri: Il Santo Moro. I processi di canonizzazione di Benedetto da Palermo (1594-1807) (Milano 20082); Mariti e pidocchi. Storia di un processo e di un aceto miracoloso (Roma 20082); Schiavitù mediterranee. Corsari, rinnegati e santi di età moderna (Milano 2009); La cacciata dei moriscos e la beatificazione di Juan de Ribera (Brescia 2014); Del Santo Uffizio in Sicilia e delle sue carceri (Roma 2021).

Paola Maggio

Paola Maggio, professoressa di diritto processuale penale all’Università di Palermo, insegna diritto dell’esecuzione penale e diritto penitenziario e processo penale e responsabilità degli enti. È autrice di numerose pubblicazioni sui temi del doppio binario processuale per fatti di mafia, delle impugnazioni cautelari personali, del danno da processo, della giustizia penale europea. Tra le monografie si segnalano: Le impugnazioni delle misure cautelari personali (Milano 2018); Fattispecie indennitaria e danno da processo penale (Torino 2017). Insieme con Antonino Blando ha curato un numero di «Meridiana», dedicato a Terrorismo e mafia (nr. 97, 2020). Ha partecipato a ricerche d’interesse nazionale e internazionale.

Treccani Libri

L’Istituto della Enciclopedia Italiana nel corso della sua quasi centenaria esistenza è divenuto uno dei maggiori centri di produzione e diffusione culturale del Paese, portando avanti una visione consapevole e ambiziosa di straordinario valore. Oggi Treccani vuole riaffermare in modo consono alla contemporaneità il suo ruolo di punto di riferimento nel mondo della cultura presentando un nuovo progetto editoriale che per la prima volta sarà presente nelle librerie. L’obiettivo è quello di avvicinare così non solo un pubblico da sempre consolidato, ma anche quello dei più giovani.

AUTORITÀ, SCRITTRICI, SCRITTORI, REGISTI E PERFORMER PROTAGONISTI DEGLI EVENTI IN PROGRAMMA FINO A SETTEMBRE 2022 A MACCHIAGODENA

Dopo Cetta Brancato e Massimo Bray, arrivano a Macchiagodena, fino alla metà di settembre, tra gli altri:, il regista Alessandro Perrella, Antonella Presutti, Antonio Petruccelli e Giuseppe Petruccelli, Maria Stella Rossi e Gioconda Marinelli, Simonetta Tassinari, Ugo Del Castello, Nadia Verdile, Barbara Bellani e Iolanda D’Angelo.

Le giornate dedicate alla cultura, e ai libri in particolare, vedono l’Amministrazione comunale locale lavorare in sintonia con il network Borghi della lettura e la Pro Loco di Macchiagodena.