Nuovi adesioni al Patto Locale per la Lettura di Campobasso: pubblicato l’avviso

22

Felice: “Lo scopo è potenziare la rete di collaborazione tra tutte le realtà operanti nel territorio del Comune per la promozione della lettura”

assessore feliceCAMPOBASSO – Il Comune di Campobasso è stato annoverato dal Centro per il libro e la lettura, istituto autonomo del Ministero per i Beni e le Attività culturali e il turismo, fra i comuni italiani che hanno ottenuto la qualifica di “Città che legge”. Al fine di coinvolgere il più ampio numero di soggetti per favorire occasioni di promozione della lettura ed educazione alla stessa, l’Amministrazione comunale ha pubblicato l’avviso per consentire l’adesione di nuovi soggetti al Patto Locale per la Lettura di Campobasso.

“Lo scopo – ha dichiarato l’assessore alla Cultura, Paola Felice – è quello di potenziare la rete di collaborazione permanente tra tutte le realtà operanti nel territorio del Comune per la promozione della lettura e per rendere la stessa un’abitudine sociale diffusa”.

Il Patto per la Lettura è uno strumento che ha come obiettivo la creazione di una sinergia tra tutti i protagonisti della filiera del libro presenti sul territorio e nasce per coinvolgere: istituzioni pubbliche, biblioteche, case editrici, librerie, autori e lettori organizzati in gruppi e associazioni, scuole e università, imprese private, fondazioni bancarie e tutti coloro che condividono l’idea che la lettura, declinata in tutte le sue forme, sia un bene comune su cui investire per la crescita culturale dell’individuo e della società; uno strumento straordinario per l’innovazione e lo sviluppo economico e sociale della città.

La manifestazione di interesse dovrà essere compilata secondo il modello scaricabile dal sito web del comune di Campobasso e dovrà pervenire tramite posta elettronica certificata all’indirizzo pec: comune.campobasso.protocollo@pec.it oppure all’indirizzo mail: ufficio.protocollo@comune.campobasso.it specificando nell’oggetto “Patto locale per la lettura di Campobasso. Disponibilità all’adesione”, allegando una copia del documento di riconoscimento del legale rappresentante entro e non oltre il 31 Marzo 2022.