Oltre le macerie l’umanità rinasce, se ne parla nella rivista CSV Molise

19

La rivista pone l’attenzione sull’attività dei volontari che fa da contraltare alla guerra. Focus anche su Molise solidale, empowerment femminile, riforma del Terzo Settore, emigrazione

rivista csv molise 4Lo sguardo di una donna pensosa, che sembra riflettere su ciò che sta scuotendo e impaurendo il mondo, ma intenzionata ad essere protagonista del futuro. Questa è l’immagine scelta per la copertina di ‘Tutti i colori del dono, gli orizzonti sociali del Molise’, la rivista del Centro di servizio per il volontariato giunta alla sua quarta uscita.

È stato pubblicato online e nella versione cartacea il periodico del CSV Molise chestavolta evidenzia come l’attività dei volontari sia in netta contrapposizione alla barbarie della guerra, scoppiata nel cuore dell’Europa il 24 febbraio 2022. Un esempio è rappresentato dalla missione umanitaria in Burundi dell’associazione isernina Oltre la vita e dagli aiuti che le varie organizzazioni stanno garantendo ai profughi ucraini.

Donne che accolgono gli operatori del non profit per far nascere nuove città, donne che fuggono dalle bombe per la sopravvivenza dei loro figli, donne che guidano organismi importanti dello Stato, dalla Protezione civile, passando per il volontariato per arrivare allo Sport. La rivista ha acceso diversi focus proprio su di loro, ma ha riservato spazio anche all’evoluzione della Riforma del Terzo Settore, ai migranti arrivati da lontano che, trovando accoglienza e una nuova vita in Molise, si sono avvicinati al volontariato (toccanti le storie degli ospiti del Sai di Venafro e di Monteroduni e quella di Bilal, giornalista afgano tra i partecipanti del laboratorio teatrale dell’Avis), alle iniziative per l’ambiente e propedeutiche alla transizione ecologica.

Tutti i colori del dono apre il suo nuovo numero con la nascita di Molise solidale, il movimento istituito dal presidente del CSV Gian Franco Massaro, su invito dei referenti di molte associazioni, per portare in alto le istanze dei cittadini e del territorio. Bisogni, come quello di sangue, di cui lo stesso Massaro ha parlato col ministro della Salute algerino, in occasione di un suo recente viaggio. Rilievo è stato dato poi alle tante collaborazioni instaurate dal Centro di servizio del Molise con enti locali e nazionali, come il Comune di Isernia, il CONI Molise, l’USSI Molise (Unione stampa sportiva italiana), l’Ordine dei Giornalisti, il Sai e i centri di accoglienza, e tanti altri.

Nelle 32 pagine le firme delle giornaliste Valentina Ciarlante, direttrice della rivista, Deborah Di Vincenzo, e Annamaria Ricci, della direttrice e del referente dell’Area Servizi del CSV Molise Lorena Minotti e Michele Pollio, della responsabile organizzativa di Oltre la vita Marianna Considerato, della referente dell’Avis Molise Pia Barile e della referente dell’ufficio stampa di CSVnet Clara Capponi.

Si ringraziano tutti coloro che hanno collaborato e lo studio grafico Quidesign di Isernia.