“Oroblu”, convegno a Campobasso per fare il punto sull’acqua pubblica

36

Giornata Mondiale dell’acqua: l’acqua pubblica a Campobasso si conferma di eccellente qualità. Cretella: “Un vero e proprio Oro blu, da apprezzare, tutelare e, soprattutto, bere”

oroblu 23 marzo 2023CAMPOBASSO – Il 22 marzo è la Giornata Mondiale dedicata alla più preziosa delle risorse, l’acqua. Il tema della Giornata di quest’anno è “Accelerating Change” ossia l’accelerazione del cambiamento per risolvere la crisi idrica e igienico-sanitaria.

Un tema che ci ricorda che ci sono ancora larghissime fasce di popolazione mondiale che non possono godere dell’accesso all’acqua potabile e che gli scenari sociali ed ambientali, in assenza di radicali inversioni di tendenza degli attuali modelli di sviluppo, innegabilmente insostenibili, tenderanno a diventare sempre più critici.

La ricorrenza deve quindi essere, per tutti, un monito ed un invito ad un uso cosciente e razionale della risorsa acqua, ma anche un momento di riflessione sull’assoluto privilegio di cui beneficiamo ogni qualvolta che, col più semplice dei gesti, apriamo un rubinetto.

Come consuetudine, nel rispetto dei principi di trasparenza ed accessibilità, in occasione del 22 marzo l’Amministrazione comunale di Campobasso rende noti, per il tramite della società incaricata Idrosfera, i risultati del rapporto annuale della qualità dell’acqua pubblica che, anche per il 2022 (anno di riferimento dei monitoraggi), si conferma di eccellente qualità, classificabile nella categoria “oligominerale”, povera di sodio e con un basso residuo fisso, certamente adatta all’uso quotidiano e con un’ottima azione diuretica.

Proprio della qualità dell’acqua della rete pubblica e dell’importanza delle risorse idriche anche in funzione della tutela e della valorizzazione del territorio, si discuterà nell’ambito del convegno “Oroblu” in programma giovedì 23 marzo, dalle ore 10.00, presso la sala della Costituzione di via Milano.

Il rapporto annuale della qualità dell’acqua pubblica nella nostra città giunge a seguito di ben 144 analisi laboratori ali e 96 ispezioni dell’acquedotto, nell’ambito delle quali non sono mai stati rilevati casi di non conformità rispetto agli standard qualitativi fissati dalle normative. Il rapporto analitico dei monitoraggi, suddiviso anche per singole zone di approvvigionamento (Foce, Acquedotto Molisano Destro, Monteverde) è consultabile nell’apposita sezione del sito del Comune di Campobasso.

“Un vero e proprio Oro blu, da apprezzare, tutelare e, soprattutto, bere. – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Simone Cretella – Perché bere quotidianamente l’ottima acqua dalla nostra rete pubblica, in alternativa a quelle commerciali ed imbottigliate, oltre ad essere una soluzione a costo quasi zero, è un concreto segnale di grande attenzione all’ambiente che può concretamente contribuire a ridurre drasticamente l’uso smodato delle bottiglie di plastica, risparmiando risorse e riducendo sensibilmente la produzione dei rifiuti“.