Pagamento acconto Tari 2021: avviso del Comune di Campobasso

37

Tari (Tassa sui rifiuti)CAMPOBASSO – Il Comune di Campobasso informa i Cittadini che sono in corso di recapito gli avvisi di pagamento in acconto della tassa sui rifiuti 2021. Si informa che, in base a quanto previsto dalla Delibera C.C. n.25 del 29.06.2021, ai contribuenti che hanno optato per l’invio dematerializzato degli avvisi TARI ai sensi dell’art. 4 c.2 della Delibera ARERA 444/2019 e ai soggetti obbligati a dotarsi di un “domicilio digitale” / indirizzo PEC, l’avviso di pagamento sarà inviato a mezzo mail ovvero PEC e l’invio dematerializzato sostituisce la spedizione in formato cartaceo.

Per qualsiasi informazione è possibile consultare il sito internet www.comune.campobasso.it e la sezione “sportello telematico tasse e tributi”.

Si comunica che per tutti i contribuenti l’avviso di pagamento in formato elettronico è reso disponibile anche sulla piattaforma Linkmate del Comune di Campobasso accessibile dall’indirizzo www.comune.campobasso.it – “sportello telematico tasse e tributi” –

“Linkmate sportello telematico tributi”. L’accesso avviene mediante registrazione ovvero con autenticazione attraverso identità digitale SPID.

Nell’ottica della trasparenza e semplificazione dei rapporti tra amministrazione e cittadino ed al fine di favorire la transizione digitale, si invita il contribuente alla registrazione sulla piattaforma Linkmate attraverso la quale potrà comodamente consultare la propria posizione in ordine ai tributi/entrate comunali, inoltrare istanze e dialogare direttamente con gli Uffici, procedere al pagamento del dovuto direttamente on line. Si invita, inoltre, a richiedere l’invio dematerializzato degli avvisi di pagamento, indicando nella sezione “Dati anagrafici” del Linkmate un indirizzo mail valido e il relativo consenso.

Ai sensi dell’art. 13 comma 15 ter del D.L. 201/2011 e della Delibera C.C. n.25 del 29.06.2021, la riscossione della TARI 2021 avverrà con le seguenti modalità:

• un acconto pari al 65% dell’importo calcolato con applicazione delle tariffe approvate per l’anno 2020 dal Consiglio Comunale con delibera n. 34 del 29.09.2020 e con riferimento ai dati dichiarati e/o accertati ai fini della tassa rifiuti per l’anno 2021, da corrispondere in rata unica entro il 31.08.2021 ovvero in due rate con scadenza 31.08.2021 e 30.09.2021;
• una rata a saldo della tassa dovuta per l’anno corrente con applicazione delle tariffe anno 2021, con conguaglio su quanto già versato in acconto, richiesta con ulteriore avviso di pagamento che sarà inviato ai contribuenti, da corrispondere entro il 31.12.2021.

Il pagamento potrà essere effettuato mediante l’allegato modello PagoPA con il quale è possibile pagare:

  • on line registrandosi sul “LINKmate sportello telematico del cittadino del Comune di Campobasso” raggiungibile dal sito internet www.comune.campobasso.it ovvero tramite AppIO;
  • presso gli istituti bancari e gli altri operatori abilitati utilizzando la sezione “BANCHE E ALTRI CANALI” che riporta il QR-code e il codice interbancario CBILL;
  • presso Poste Italiane utilizzando la sezione “BOLLETTINO POSTALE PA” che riporta il Data-Matrix.

Si ricorda che gli sgravi e le agevolazioni spettanti sulla base della documentazione presentata dai contribuenti dopo l’invio del documento di acconto e fino all’emissione del conguaglio, saranno disposti direttamente nel documento a saldo, senza previsione di un ricalcolo intermedio del dovuto in acconto, salvo ipotesi nelle quali a seguito di dichiarazione/istanza ci sia incapienza sul saldo ovvero venga meno il presupposto della tassazione.

Si avvisa, infine, che ai sensi della delibera di Consiglio Comunale n. 25 del 29.06.2021, i soggetti titolari di utenze non domestiche che hanno subito nel corso del 2021 restrizioni ovvero la sospensione delle attività a seguito dell’emergenza COVID 19 come disposte dai vari provvedimenti emergenziali emanati dal Governo e dalle Autorità locali, potranno presentare richiesta di riduzione della quota variabile della TARI ai sensi dell’art. 6 del D.L. 73/2021.

La domanda potrà essere presentata a partire dal 01 settembre 2021 e fino al 31 ottobre 2021 (termini perentori) solo a seguito di approvazione dell’apposito modello. Della apertura della fase di invio delle richieste e delle relative modalità di inoltro verrà data adeguata informativa anche sul sito istituzionale dell’Ente in Albo Pretorio.