Polisportiva Kalena 1924 – Castelmauro Calcio 1986 2-0: il racconto

128

kalena vs castelmauro

CASACALENDA – È terminata con il risultato di 2-0 la partita tra la Polisportiva Kalena 1924 e il Castelmauro Calcio 1986 nella tredicesima giornata del Campionato regionale di Prima Categoria, girone B, giocata a Casacalenda domenica 30 gennaio. Dopo la pausa natalizia e lo stop forzato di tre settimane per l’emergenza Covid-19, è ripartito anche il Campionato regionale di Prima categoria che, sul sintetico di Casacalenda, ha visto affrontarsi le due formazioni basso molisane a viso aperto. Per fortuna il sole è riuscito a far sciogliere i 10 cm. di neve che coprivano il rettangolo di gioco da venerdì sera ed ha consentito al direttore di gara, sig. Marinucci della sezione di Termoli, di iniziare puntuali alle ore 15.

CRONACA DELLA PARTITA

Il primo tempo trascorre velocemente senza particolari emozioni con gli ospiti che sembrano già stanchi dopo 20 minuti e giocano solo per non subire gol e per perdere tempo e i padroni di casa che non riescono ad essere incisivi e a concretizzare le occasioni.

Nella ripresa, Mister Di Tullio porta in campo una Kalena più pimpante e inserisce due giovani sedicenni, Oscar Di Genova e Antonio Martino, al posto di Pasquale Melfi e Domenico Di Lalla. La scelta tecnica si rivela azzeccata e decisiva per le sorti del match. Bastano, infatti, solo 5 minuti ai rossoneri per passare in vantaggio. Di Genova prende palla al centro campo, corre per 40 metri sulla fascia sinistra dribblando tutti gli avversari che incontra, arriva nei pressi dell’area di rigore, vede un compagno di squadra in ottima posizione, crossa al centro e lascia al centrocampista Michele Iacobelli di saltare ed insaccare di testa la sfera alle spalle del portiere Lattanzio che nulla può: 1 a 0.

Il pubblico incita i giocatori a proseguire e, dalla panchina dei locali, arrivano indicazioni precise per mettere al sicuro il risultato e prendere tutti i 3 punti in palio. Il Castelbottaccio accusa il colpo e nulla può contro le furie scatenate rossonere che al 61° raddoppiano. Cristian Frenza dalla lunetta spara un destro potente, il portiere para ma non trattiene e, sulla ribattuta, si inserisce il diciassettenne ed infaticabile Juri Di Tota che non si fa pregare e segna il suo secondo gol della stagione per poi andare ad esultare con i compagni sotto la tribuna.

I kalendini hanno riacquistato fiducia e assediano la metà campo avversaria facendosi spesso pericolosi. Solo la sfortuna impedisce loro di realizzare il terzo gol e la rabbia di Frenza che si fa espellere per un fallo subito e non riconosciuto dall’arbitro con conseguente vivace protesta. Da segnalare all’85° la scelta dell’allenatore Di Tullio di far esordire in prima squadra il giovane portiere Francesco Urbano (classe 2006).

Trascorrono anche i 5 minuti di recupero e al sig. Marinucci non resta che fischiare la fine della partita. A Casacalenda, Kalena batte Castelmauro 2 a 0, conquista i 3 punti in palio e si porta a quota 22 in classifica generale.

“Un primo tempo giocato un po’ sottotono – dichiara Nicolino Di Tullio allenatore della Kalena – abbiamo avuto alcune occasioni ma le abbiamo sfruttate male. Non riuscivamo a trovare bene gli spazi ed abbiamo trovato un po’ di difficoltà nel far girare la palla con più velocità. Nella ripresa ci siamo risistemati ed abbiamo cominciato ad esprimerci al meglio trovando la via della porta e andando a segno due volte. Sono soddisfatto della reazione che c’è stata da parte della squadra perché ci ha portato ad una vittoria importante e meritata che ci permetterà di prepararci bene per la gara dura di Toro di domenica prossima”.

Il prossimo turno vedrà la Polisportiva Kalena 1924 affrontare l’Audax Toro, in trasferta, domenica 6 febbraio sul sintetico di Campodipietra.