Polisportiva Kalena – Atletico San Pietro In Valle 3-2: cronaca, commenti

27

kalena vs san pietro in valle

Anzivino: “Sono contento per la prestazione dei miei ragazzi che hanno lottato ed hanno battuto anche la sfortuna che sembrava accompagnarci”

CASACALENDA – È terminata con il risultato di 3 a 2, la quindicesima partita del Campionato regionale di Promozione tra la Polisportiva Kalena 1924 e l’Atletico San Pietro In Valle disputata domenica 15 dicembre a Casacalenda.

C’è il sole nel centro basso molisano che fa da cornice ad uno splendido pomeriggio e la temperatura è al di sopra della media stagionale. Ci sono, insomma, tutti presupposti per una bella gara e per far divertire il pubblico sugli spalti. Le due formazioni si dispongono in campo pronte ad affrontarsi a viso aperto con la massima correttezza. Tocca al signor Alessio Salladina, della sezione di Termoli, dare il via al match alle 15 sul sintetico di Casacalenda.

La Kalena, che ha conquistato la totalità dei punti in classifica generale in casa, vuole continuare a farlo ed ha le giuste prerogative per riuscirci. Dal primo minuto, infatti, si fa avanti costringendo gli ospiti alla difesa. All’11°, Ibrahim Coulibaly, riceve un cross in area e, cinico, non ha difficoltà a beffare il portiere e a portare in vantaggio i suoi. In poche occasioni il San Pietro in Valle riesce ad arrivare nell’area di rigore avversaria, al 24°, in una mischia in area arriva l’autogol che riporta il risultato in parità. Al 28° sempre Coulibaly, di testa, riceve il cross in area da Dario Rettino e, da pochi metri, di testa, insacca quello che poteva essere il 2 a 1. L’arbitro, però, annulla per una segnalazione del suo assistente che evidenzia un inesistente fuorigioco. I kalendini non si scoraggiano e, sei minuti dopo, realizzano il secondo gol sempre con Coulibaly che, al volo, scaraventa la sfera in porta che, da punizione, Rettino aveva lanciato in area di rigore. Tutto sembra girare per il meglio, mancano pochi secondi alla fine del primo tempo, il 49° per la precisione, quando il San Pietro in Valle si procura un rigore che Emanuhel Fraraccio non ha difficoltà a trasformare. 2 a 2 il finale del primo tempo.

Nella ripresa la musica non cambia, la Kalena attacca e l’Atletico San Pietro costretto a difendersi ed a chiudersi nella propria metà campo. Tutti i tentativi dei rossoneri di riportarsi in vantaggio, però, non vanno a buon fine e, le diverse occasioni, non si concretizzano. Poi, al secondo minuto di recupero, è ancora Ibrahim Coulibaly, di testa, a segnare la sua personale tripletta facendo esplodere i compagni ed i tifosi in tribuna in un urlo di gioia. Altri due minuti di gioco, ed interviene il sig. Salladina che, con il triplice fischio finale, mette fine alla partita e consegna alla storia il risultato di 3 a 2 e tutti i punti in palio alla Kalena.

“Bella ed importante vittoria – dichiara Maurizio Anzivino allenatore della Kalena – abbiamo giocato una splendida partita. Abbiamo fatto tutto noi, anche i gol per gli avversari! Ma ci sta. Sono contento per la prestazione dei miei ragazzi che hanno lottato ed hanno battuto anche la sfortuna che sembrava accompagnarci non riuscendo a farci finalizzare tutte le iniziative che abbiamo costruito e che ci hanno visto, pericolosi, nell’area di rigore avversaria. C’è da dire, del resto, che abbiamo trovato un’ottima concorrente che ha difeso bene e non ha lasciato molti spazi di manovra. Poi c’è stato Ibrahim Coulibaly che ha fatto la differenza e che non ha paura di segnare. Con la sua tripletta odierna, si porta al secondo posto della classifica marcatori a quota 11. Noi ci portiamo a 18 punti in classifica generale e pensiamo subito a preparare la penultima sfida del girone di andata con il Termoli 2016”.

La prossima sfida per la Polisportiva Kalena 1924 sarà, in trasferta, contro il Termoli 2016 sabato 21 dicembre.