Proposta “Eccellenze del Tratturo”, Petraroia lancia un appello

eccellenze del tratturo

Molise, Campania, Puglia, Abruzzo sostengano la proposta di legge Naziona sui tratturi

REGIONE – Si è tenuto a Santa Croce del Sannio, il 23 marzo, un seminario promosso dal Consorzio “Eccellenze del Tratturo” in cui lo scrittore Marco Esposito ha presentato il proprio libro “Zero al Sud”, in cui illustra le iniquità del federalismo fiscale attuato negli ultimi anni a danno delle regioni, delle province e dei comuni meridionali.

I promotori dell’evento sono piccoli operatori economici locali costituitisi nel Consorzio “Eccellenze del Tratturo”, che hanno inteso avviare una campagna di sensibilizzazione sull’opportunità di far varare a livello nazionale una legge a tutela e salvaguardia dei 4 tratturi che attraversano il Molise, proponendo una serie di meccanismi di promozione e valorizzazione di questi corridoi ecologici naturali lunghi 200 Km l’uno e larghi dai 55 metri della Campania ai 111 metri del Molise.

Se si pensa che è stato istituito con Legge Nazionale il Parco del Matese, i tratturi, a partire dal Pescasseroli – Candela che attraversa 4 regioni, si potrebbero mettere in connessione il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise con il Parco del Matese per proseguire fino ai confini del Vulture – Melfese, in Basilicata.

Su questi aspetti a nome della Rete dei Comitati di Tutela Ambientale di Campania e Molise, Michele Petraroia, ha lanciato un appello alle 4 regioni interessate, alle province e ai comuni attraversati dai tratturi (L’Aquila – Foggia, Lucera – Castel Di Sangro, Celano – Foggia e Pescasseroli – Candela) per assumere la proposta avanzata del Consorzio “Eccellenze del Tratturo” tesa a far emanare dal Parlamento una norma capace di trasformare le millenarie vie della transumanza in una straordinaria opportunità di incentivi allo sviluppo locale eco – compatibile con sostegni alle piccole e medie imprese della filiera turistico – ricettiva, agro – zootecnica, sostenibile, artigianale e della cooperazione sociale.

Il Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, riprendendo l’intervento del Sindaco di Morcone, Luigi Ciarlo, di esponenti del WWF, operatori economici, allevatori e amministratori locali della Valle del Tammaro, ha concluso i lavori impegnandosi a sostenere tale proposta che ben si inserisce nel tessuto produttivo locale.