Rifondazione Comunista sostiene lo sciopero proclamato dalla Filcams-Cgil Abruzzo e Molise

32

CAMPOBASSO – Rifondazione Comunista esprime enorme ringraziamento e solidarietà ai lavoratori della piccola e grande distribuzione che, senza soste e troppo spesso in condizioni limite e a rischio, stanno provvedendo a garantire i beni di prima necessità alla cittadinanza.

Rifondazione Comunista sostiene lo sciopero proclamato dalla Filcams-Cgil Abruzzo e Molise per domani, domenica 29 marzo, per denunciare turni massacranti (oltre le 50 ore settimanali) e spesso senza protezioni, una situazione che giorno dopo giorno diventa sempre più insostenibile all’interno dei supermercati: “I lavoratori del commercio sono persone, hanno le nostre stesse paure, hanno i nostri stessi affetti, hanno diritto al riposo e ad allentare la pressione, per la tutela della propria salute e della nostra”.

E ancora: “La chiusura delle attività alla domenica – si legge in una nota – permetterebbe alle aziende di igienizzare e sanificare le superfici commerciali che in questi giorni sono state prese d’assalto dai cittadini/consumatori. La chiusura degli esercizi alla domenica permetterebbe alle lavoratrici e ai lavoratori di allentare la tensione di queste ultime settimane potendo restare almeno la domenica in famiglia. La riduzione dell’orario di apertura durante la settimana consentirebbe alle lavoratrici e ai lavoratori di rifornire gli scaffali in assenza di clienti e quindi con maggiore sicurezza. Misure pienamente in linea con i provvedimenti contenimento del contagio”.