Ripalimosani, furto in abitazione: denunciate due finte dottoresse

carabinieri in azione

RIPALIMOSANI – Pochi giorni fa nel comune di Ripalimosani, alle ore 19 circa, due donne, spacciandosi per medici col compito di dare informazioni alla cittadinanza in merito alla possibilità di richiedere contributi per l’acquisto di medicinali, riuscivano a intrufolarsi nell’abitazione di due ottantenni del posto, avendone carpito la fiducia.

Una volta entrate in casa, approfittavano di un attimo di distrazione degli anziani per rubare danaro contante e due carte di credito, successivamente utilizzate per depredare le modeste pensioni percepite da questi ultimi.

I Carabinieri della Stazione di Ripalimosani, a conclusione di articolate indagini, sono riusciti a identificare le due donne, B.S. di anni 42 di Pescara e S.L. di anni 53 di Vasto, ritenute responsabili dei reati in essere in concorso tra loro, denunciandole alla Procura della Repubblica del Tribunale di Campobasso.

Gli investigatori sono riusciti ad acquisire elementi di colpevolezza nei confronti delle due pluripregiudicate, rilevando le immagini registrate dai sistemi di video sorveglianza degli Istituti Postali ove le stesse avevano prelevato indebitamente i risparmi dei due anziani. Dalla minuziosa attività posta in essere dai militari della predetta Stazione (diramando ricerche anche in ambito nazionale) finalizzata all’identificazione delle due donne, scaturivano positivi risultati in quanto le stesse, poco tempo prima, erano già state controllate nel Capoluogo, pertanto identificate dai colleghi della Stazione Carabinieri di Campobasso.

I due anziani derubati, cui venivano mostrate le effigi fotografiche delle due truffaldine, in sede di ricognizione fotografica, le riconoscevano senza ombra di dubbio e con piena soddisfazione elogiavano i militari per il loro operato, pur nella consapevolezza di non riuscire a riottenere il maltolto.

Ai militari della Stazione di Ripalimosani è andato il plauso del Capitano Antimo Ventrone, Comandante della Compagnia Carabinieri di Campobasso che, nel sottolineare la forte azione di contrasto delle Stazioni Carabinieri nei confronti della criminalità predatoria, specie in danno di anziani, ha avuto modo di apprezzare l’acume investigativo dei militari operanti e l’efficiente azione sinergica svolta con diversi reparti dell’Arma.