Roadpol Safety Day, raddoppiati in Molise i morti da incidenti stradali

7

L’AQUILA – Musica, sicurezza, abbattimento mortalità su strada è il filo conduttore tracciato stamattina al Conservatorio Alfredo Casella dell’Aquila nel corso dell’iniziativa Roadpol Safety days realizzata dal Compartimento Polizia Stradale nell’ambito di un progetto che vede impegnate tutte le polizie europee. Lo hanno affermato con fermezza e partecipazione emotiva il Questore Capoluongo, il dirigente del Compartimento Polizia Stradale Abruzzo e Molise Fassari, il direttore del conservatorio Di Massimantonio, il presidente dell’associazione vittime della strada D’Onofrio.

Inspiegabile, concordavano tutti, la sottovalutazione di un fenomeno che ha numeri ben più alti delle vittime da terrorismo e da Covid, sistematicamente alla ribalta sui media (350 persone uccise dal 2015 ad oggi per mano terroristica, 930.000 decessi da Covid in tutto il mondo, oltre 3200 morti sulle strade italiane ogni anno). Spietati invece i dati statistici, che ben lungi da un regressione, segnano addirittura di una crescita dei morti che nel 2019 sono addirittura raddoppiati in Molise e nella provincia dell’Aquila.