Rocciamorgia, il Molise a Roma per una giornata dedicata alla cultura

29

urban center roma

Alla casa dell’Architettura una giornata dedicata alla cultura del progetto Urban Center Diffuso, pensato come laboratorio Molise

ROMA – Continuano gli appuntamenti della VI edizione di “Rocciamorgia – Il Molise di Mezzo tra arti e cultura”, la manifestazione culturale che dà attenzione ai territori. Dopo gli eventi con al centro la cultura, la musica, l’arte, l’enogastronomia e la sostenibilità ambientale, che si sono svolti dal 20 al 24 luglio 2022, nei comuni di Castiglione Messer Marino (CH), Agnone (IS), Sant’Angelo Limosano (CB), Trivento (CB) e Pietracupa (CB), la manifestazione, il 19 dicembre 2022, porta il Molise a Roma.

Nella cornice della Casa dell’Architettura, a Piazza Manfredo Fanti, 47, sede dell’Ordine degli Architetti di Roma e Provincia, si svolgerà una giornata dedicata alla cultura del progetto Urban Center Diffuso, pensato come laboratorio Molise.

L’iniziativa, organizzata in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Roma e Provincia e il Dipartimento di Scienze della Formazione Università di Roma Tre e articolata con un convegno e un momento promozionale delle eccellenze molisane, rientra nel programma della manifestazione culturale “Rocciamorgia 2022” VI edizione, cofinanziata dalla Regione Molise nell’ambito di “Turismo è Cultura”.

L’evento intende rilanciare l’attenzione e lo sguardo sulle possibilità e potenzialità che il Molise ha per essere una regione attrattiva anche da un punto di vista dello sviluppo armonico ed equilibrato dell’intero territorio regionale, attraverso una corretta politica di interventi di co-progettazione che dovrà vedere la nascita di nuovi processi partecipativi tra Istituzioni, attori del territorio e cittadini, Urban Center Diffuso appunto.

Si ragionerà su un possibile “Laboratorio Molise”, da sperimentare nell’immediato, con figure del mondo accademico molisano e romano, rappresentanti della società civile e Istituzioni regionali.

La cultura dei territori, Urban Center “esteso” e il progetto consapevole, partecipato, innovativo, rappresenta un’idea forte per una nuova fase di immaginazione, ideazione, progettazione, proiezione verso il futuro per il rilancio della vita sociale, culturale ed economica di territori del Molise interno, attraverso nuove prospettive e nuovi modi di vedere, pensare, programmare e progettare.

L’idea generale dell’appuntamento alla Casa dell’Architettura è quella di dar seguito all’evento realizzato il 22 luglio 2022 nel comune di Sant’Angelo Limosano (CB) dove si è parlato di cultura del progetto nell’ambito dell’evento “RurUrban Center progettare con le comunità”, per la manifestazione culturale “Rocciamorgia – Il Molise di Mezzo tra Arti e Cultura 2022” VI edizione e nel quale, tra gli altri, sono intervenuti l’architetto Francesco Saverio Aymonino, la professoressa Simona Salvo e l’architetto Tommaso Brasiliano.

Si è pensato di continuare ad approfondire i temi legati alla cultura della progettazione partecipata dei cittadini con le istituzioni per effettuare scelte coraggiose, consapevoli e responsabili secondo una progettualità rispondente ai bisogni e alle necessità reali del territorio e della comunità che lo abita. I ragionamenti emersi dal dibattito e la certezza di essere dentro un contesto ambientale, paesaggistico, rurale, architettonico, urbanistico, archeologico di notevole valore e interesse come il Molise, hanno spinto l’Associazione “Il Molise di Mezzo”, che opera nel territorio e nel Terzo Settore, a ulteriori iniziative e attività sul tema dell’Urban Center “esteso” e il progetto consapevole, partecipato, innovativo, coinvolgendo gli Ordini degli architetti di Roma, di Campobasso e di Isernia insieme al Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Roma Tre.

L’appuntamento all’interno della Casa dell’Architettura avrà dunque l’obiettivo di pensare, discutere e lanciare un laboratorio di progettazione partecipata per la rigenerazione agro-urbana e sociale del Molise. Sarà pertanto affrontato anche il tema dell’agricoltura, tra produzione e trasformazione, come attivatore di comunità, con un’attenzione al patrimonio culturale, artistico-archeologico, ambientale e paesaggistico molisano.

Sarà l’occasione anche per valorizzare il “saper fare”, la tradizione artigianale, ancora presente in modo attivo in Molise, che per l’occasione si intreccia con il settore food&wine che ne farà l’elemento esaltatore, promuovendo la cultura enogastronomica molisana. L’evento si concluderà con un brindisi augurale con birra e vini molisani.

Di intesa con l’Ordine degli Architetti di Roma e Provincia la partecipazione all’evento, che si svolgerà dalle ore 14:30 alle ore 19:00, riconosce n. 4 CFP | Codice ARRM2821.

È obbligatoria la registrazione online su /formazione.architettiroma.it