Scossa di terremoto nei pressi di Cupra Marittima, disagi al traffico ferroviario anche in Molise

40

TERMOLI – Disagi anche alla stazione di Termoli perché sulla linea ferroviaria Ancona-Pescara il traffico è stato sospeso tra Porto San Giorgio e Porto d’Ascoli per una scossa di terremoto nei pressi di Cupra Marittima. Tuttavia allo stato attuale la circolazione è in graduale ripresa dopo la verifica dello stato della linea da parte dei tecnici di Rfi.

Permangono rallentamenti, cancellazioni e limitazioni come conseguenza dell’anormalità appena conclusa. Attivato il servizio sostitutivo con bus per le relazioni Civitanova Marche-Pescara Centrale, Pedaso-Porto d’Ascoli e Civitanova Marche-San Benedetto del Tronto.

Treni parzialmente cancellati:

• InterCity 612 Taranto (10:32)-Lecce (20:40): oggi termina la corsa a Giulianova. I passeggeri possono proseguire il viaggio con il treno FR 8820 che oggi ferma anche a Civitanova, Senigallia e Riccione.

• InterCity 607 Bologna Centrale (12:00)-Lecce (20:40): oggi termina la corsa ad Ancona alle ore 14:23. I passeggeri possono proseguire il viaggio con i primi treni utili a cura del personale di Assistenza clienti di Trenitalia.

Effetti sulla mobilità ferroviaria: rallentamenti tra i 20 e i 240 minuti per 11 treni AV, rallentamenti fino a 70 minuti per 5 treni Intercity, 2 Intercity limitati nel percorso, 2 Regionali cancellati e 22 Regionali limitati nel percorso. Se dunque i treni a lunga percorrenza stanno avendo numerosi problemi (ma solo quelli che vanno verso nord), risultano invece regolari i treni regionali da Termoli a Pescara e gli Intercity sempre fino a Pescara.