Sesta edizione del premio letterario Campodipietra per la Poesia

88

Si svolgerà il prossimo 29 luglio avrà luogo a Jelsi, nello scenario del x e sarà dedicato a tutti i molisani nel mondo

Campodipietra per la poesiaJELSI – Al centro di questa rinnovata rassegna è nuovamente la poesia, in virtù della sua impareggiabile caratteristica di strumento d’arte in grado di trasmettere interesse e soprattutto emozioni. Anche quest’anno, l’aumento delle poesie (ben oltre le cento opere) iscritte ha comportato la loro provenienza dalla quasi totalità delle regioni italiane, fatta eccezione solo per l’Umbria. Questo risultato impreziosisce l’evento, che evidentemente rafforza ogni anno un sicuro livello di credibilità nazionale e internazionale del premio con poeti anche dal Canada, dalla Francia e dalla Bosnia.

Dopo l’anno scorso, l’organizzazione della Pietra Rmìge ha confermato la location di questa occasione culturale, ormai accreditata quale vetrina per un piacevole accesso al bene letterario, a Jelsi presso il convento di santa Maria delle Grazie, in occasione dei festeggiamenti in onore di S. Anna. Sarà questa l’occasione di far ridiventare la poesia determinante strumento di aggregazione fra religione, storia e tradizioni centenarie almeno per una sera. Al tempo stesso, si potrà promuovere e valorizzare il territorio molisano magari spesso, nel resto dello Stivale, non conosciuto ed apprezzato come meriterebbe, nonostante il sicuro fascino dei suoi borghi e paesaggi. Obiettivo dell’evento è stato e sarà quello di portare il nome di Campodipietra, Jelsi e tutto il Molise a solleticare la curiosità delle centinaia di iscritti al concorso in questi sei anni.

Al fianco della o.n.l.u.s. campopetrese, ideatrice e organizzatrice del premio ci saranno, come lo scorso anno, l’amministrazione comunale di Jelsi e il comitato feste di S. Anna.

Per scegliere i dieci finalisti e fra questi stabilire il podio del 2016 come sempre le opere giunte sono state giudicate con la abituale competenza e professionalità dalla giuria composta da:

lo storico Giovanni Mascia, il poeta dialettale Mario De Lisio, la Prof.ssa Mariantonietta Di Girolamo, la Dott.ssa Enza Papagni, e new entry, da quest’anno in giuria, dalla Dott. Giuliana Petta. Tutti coordinati dal’illustre prof. Giuseppe Cacchione che gli organizzatori amano definire “Il Capitano”.

Interverranno alla serata conclusiva anche, quali graditissimi ospiti, i vincitori della sezione del premio Versi in Campo riservata ai piccoli “poeti in erba” dell’istituto comprensivo madre Teresa di Calcutta che, in primavera, si sono guadagnati il podio di questa sezione del premio dedicata ai giovanissimi scrittori.

Se il premio letterario Campodipietra per la Poesia ha raggiunto questi traguardi, forse impensabile all’inizio, lo si deve esclusivamente ai Volontari della Pietra Rmìge, che con abnegazione e sacrificio anche economico continuano a rendere possibile tutto questo ed io, in qualità di presidente dell’associazione non posso che ringraziarli, tutti indistintamente, ancora una volta.