SLP-CISL: “No al trasferimento dei postini dalla provincia di Campobasso a quella di Isernia”

169

CAMPOBASSO – Il SLP-CISL Abruzzo Molise diffida Poste Italiane nel procedere con l’invio in missione di personale portalettere da una provincia ad un’altra, nella fattispecie dalla provincia di Campobasso a quella di Isernia, dal 10 luglio al 15 settembre.

“A tal proposito, il Segretario Aggiunto Interregionale, Antonio D’Alessandro, precisa che le trasferte in essere “vengono richieste non per sopperire a esigenze temporanee, bensì per effettive carenze strutturali di organico, anche in considerazione del numero di CTD immessi nell’arco temporale nella provincia stessa e senza tener conto delle domande di mobilità nazionale”.

Inoltre, il provvedimento in essere “non è affatto estemporaneo ma ha la durata di un’estate intera e, in più, non tiene conto della situazione di lavoratori che hanno, nei propri comuni di residenza, familiari portatori di gravi handicap, certificati con la Legge 104 del 5 febbraio 1992. Per le ragioni sopra citate – conclude D’Alessandro – si chiede un immediato ripristino delle regole previste dalle vigenti normative”.