Strategia Nazionale Area Interna Mainarde, approvato l’APQ

68

La Regione Molise approva ’l’Accordo di Programma Quadro. La sindaca di Castel San Vincenzo, comune capofila SNAI, plaude al risultato.

castel san vincenzo stemmaCASTEL SAN VINCENZO – “Il grande risultato raggiunto è il frutto di un intenso lavoro fatto in concertazione con tutte le parti interessate dalla Strategia Nazionale delle Aree Interne. Ciò evidenzia quanto sia fondamentale per le sorti di questi nostri territori operare in sinergia, mossi da un unico obiettivo: il miglioramento della qualità di vita dei nostri territori”. È il commento positivo di Marisa Margiotta, sindaca di Castel San Vincenzo. La soddisfazione da parte della prima cittadina è doppia in quanto il suo è il comune capofila della SNAI Mainarde, inoltre si è spesa alacremente per il raggiungimento di questo importante traguardo.

“Sono enormemente felice per questo via libera da parte della Giunta Regionale del Molise – prosegue Margiotta – a cui va il mio personale ringraziamento per aver approvato lo schema dell’APQ, l’Accordo di Programma Quadro della nostra Strategia. È un ulteriore, fondamentale, passo avanti per i nostri territori, che merita di essere condiviso con i colleghi sindaci delle altre 12 realtà che compongono la Strategia territoriale dell’Area Mainarde e con le nostre rispettive popolazioni”.

Quindi, dopo il via libera da parte del Comitato Tecnico nazionale, che nello scorso ottobre espresse parere favorevole alla procedura approntata dalle 13 amministrazioni locali della provincia pentra, ecco quello della Giunta Regionale del Molise a suggello di un lavoro condotto in maniera egregia da amministratori locali, supportati da uno staff tecnico che è stato all’altezza della situazione.

“La Strategia Nazionale per le Aree Interne è uno strumento di enorme valore – dice ancora Margiotta – perché diretto a sostenere la promozione di quei progetti di sviluppo locale che possano togliere dall’isolamento le aree svantaggiate, rafforzandone così i servizi essenziali. Pertanto non possiamo che essere ancor più determinati a proseguire su questa strada, consci – conclude la sindaca – che c’è ancora altra strada da fare per raggiungere l’agognato traguardo, che però ora appare molto più vicino”.