Targhe Tenco, la molisana Liana Marino non ce l’ha fatta

26

CAMPOBASSO – Si è fermato a un passo dal traguardo il cammino del disco “Partenze” di Liana Marino, entrato tra i cinque finalisti per l’assegnazione della Targa Tenco 2020 nella categoria Miglior album d’esordio.

Per la cantautrice molisana, nativa di Campobasso ma ormai stabile tra Firenze e Torino, si tratta comunque di un ottimo risultato. Il suo primo album, infatti, ha ricevuto un vasto apprezzamento tra i giurati del Tenco.

“Partenze è il risultato di un lungo percorso – spiega Liana Marino – fatto di ricerca e di passione e alimentato dal bisogno di raccontare e raccontarsi. Rispecchia molto la mia personalità, grazie anche alla cura e alla sensibilità di Paolo Rigotto (Freakone studio) che lo ha prodotto e che ha saputo condividere un lavoro finalizzato alla sottrazione e alla semplificazione. Il fatto che il disco sia rientrato nella cinquina dei finalisti delle Targhe Tenco 2020 come opera prima non è solo una grande soddisfazione ma è soprattutto una conferma che quanto è stato fatto possa essere considerato interessante e piacevole. Sono quindi felice che il disco sia stato ascoltato e sono felice che sia stato apprezzato”.