Tartaglione: “Toma sia commissario alla sanità, ripicche grilline penalizzano il Molise”

CAMPOBASSO – “Contro il presidente della Regione, Donato Toma, invidia e vendette danneggiano il Molise”. Così la parlamentare molisana Annaelsa Tartaglione (Forza Italia) interviene sulla questione della mancata nomina del commissario ad acta per la sanità, chiedendo che questa funzione venga attribuita al Governatore molisano.

Poi un appello ai parlamentari della Lega affinché “intervengano per difendere il Molise dagli assalti pentastellati. Un rancore – sottolinea – che purtroppo costa carissimo ai molisani, perché da ormai sei mesi la nostra sanità è senza una governance proprio a causa delle ripicche grilline, con un danno incalcolabile per l’intera collettività”.

Per la Tartaglione, dunque, “questa è la cosa più giusta e logica da fare, anche se i cosiddetti fautori del cambiamento preferirebbero un esterno, non eletto da nessuno e che andrebbe a gravare ulteriormente sulle tasche dei cittadini. Una scelta miope, che comporterebbe conseguenze non solo in termini di principio e di rappresentanza, ma anche di funzionamento del sistema regionale”.