Teatro del Loto finalista al concorso Progetto Art Bonus dell’anno

28

murales teatro del loto

Il gioiello del Molise primo assoluto fra i Teatri e nel Centro Sud nel contest che premia i progetti di riqualificazione del patrimonio culturale sostenuti dai mecenati

FERRAZZANO (CB), 25 marzo 2021 – Quello del Teatro del Loto è diventato un sogno possibile. Grazie a chi ha creduto e investito nel progetto del “più bel piccolo teatro del mondo”, il gioiello molisano è oggi tra i primi dieci classificati sui 365 candidati del Concorso Progetto Art Bonus 2021, affermandosi come progetto più votato del Centro Sud, primo assoluto tra i teatri e con ottime possibilità di salire sul podio finale del premio.

Il concorso, giunto alla sua sesta edizione, ha l’obiettivo di promuovere la conoscenza della Legge Art Bonus e premiare l’impegno di quanti, beneficiari e mecenati, rendono possibile il recupero e la valorizzazione del patrimonio culturale del nostro Paese. Il contest è giunto alla sua fase conclusiva, con i dieci finalisti che si stanno sfidando a colpi di like su Facebook e Instagram fino al 1° aprile, data di proclamazione del vincitore.

Se il Molise fa quadrato attorno ad una delle realtà culturali più significative del suo territorio, i consensi da tutto il Paese hanno permesso al Teatro del Loto di competere con eccellenze artistiche e culturali dei grandi capoluoghi italiani.

Il Teatro del Loto

Il Teatro del Loto – Libero Opificio Teatro Occidentale è un gioiello artistico e scenico del borgo molisano di Ferrazzano, paese di origine di Robert De Niro. Fondato nel 2007 da Stefano Sabelli con TEATRIMOLISANI attraverso una progressiva trasformazione dell’ex Casa Canonica del borgo, il Loto si affaccia internamente sulla pietra bianca scalpellinata di Piazza Spensieri, incastonato fra il seicentesco Castello Carafa e la settecentesca Casa Spensieri che ospita il Municipio. Sul lato esterno, dai suoi 850 mt di altezza sul livello del mare il Loto domina la valle di Campobasso e del Molise centrale, con una vista su monti e territori di quattro regioni del Centro Sud: Abruzzo, Campania, Lazio e Puglia. A tutti gli effetti è il belvedere artistico del capoluogo del Molise.