Termoli, borse lavoro Area Urbana ed esenzione ticket mensa per bimbi

incontro termoli

TERMOLI – Due gli interventi relativi all’ambito sociale presentati questo pomeriggio nel corso di una conferenza stampa tenuta dal vice sindaco del Comune di Termoli Maria Chimisso affiancata dal presidente del Consiglio Manuela Vigilante, il consigliere Oscar Scurti, il dirigente Marcello Vecchiarelli e i sindaci di Guglionesi Mario Bellotti e di San Giacomo Costanzo Della Porta.

“L’avviso pubblico che verrà presentato a breve prevede 125 borse lavoro – ha spiegato il vice sindaco Chimisso -. Queste borse lavoro fanno capo all’autorità urbana di Termoli ma ricadono sui quattro comuni: Termoli, Campomarino, San Giacomo e Guglionesi. In particolare saranno suddivise in base al numero dei cittadini e quindi 84 a Termoli, 21 a Campomarino, 15 a Guglionesi e 5 a San Giacomo”.

“Il bando sarà pubblicato a breve e le domande potranno pervenire dal 12 aprile al 2 maggio ha spiegato il dirigente Marcello Vecchiarelli. “Dato che sono richiesti diversi documenti tra cui l’ISEE è importante che ancora prima della pubblicazione del bando chi è interessato possa rivolgersi all’assessorato ai Servizi Sociali per essere guidato a predisporre la giusta documentazione necessaria alla partecipazione – ha aggiunto il vicesindaco Maria Chimisso – invitiamo i cittadini dei 4 comuni che rientrano nei requisiti, a mettersi in contatto con l’Assessorato alle Politiche sociali di Termoli e anche dei relativi Comuni”.

Soddisfatto anche il sindaco Della Porta che ha spiegato che questa misura si inserisce in una serie di tante attività legate all’Area urbana, “Strumento importantissimo per le amministrazioni, grazie all’Area urbana sistemeremo a fini turistici l’area della villa romana che si trova a San Giacomo. Termoli è una chioccia e non un limite per i comuni limitrofi e a mio avviso va implementato l’ufficio Europa del comune di Termoli per fare progetti e attrarre risorse”.

Il primo cittadino di Guglionesi Mario Bellotti nel ribadire che le borse lavoro avranno una durata di 6 mesi ha sottolineato “Saranno davvero una boccata di ossigeno per molte persone che vivono in difficoltà”. Infine il presidente del Consiglio comunale di Termoli avv. Manuela Vigilante ha portato i saluti dell’assessore alle Politiche sociali del Comune di Campomarino Anna Saracino che per motivi logistici non ha potuto essere presente e ha sottolineato l’utilità di interventi come quelli previsti grazie all’Area urbana.

Altra importante novità legata al settore servizi sociali presentata oggi è l’esenzione totale dal ticket mensa per i bambini con disabilità che frequentano le scuole dell’infanzia comunali e statali.

“Abbiamo pensato a lungo a quale fascia d’età applicare l’esenzione per i pasti della mensa e abbiamo scelto la scuola dell’infanzia perché le altre fasce sono accompagnate da interventi che favoriscono la scolarizzazione, la fascia da 0 a 6 era la più debole, quella ancora più debole è quella da 3 a 6 anni età in cui è fondamentale la scolarizzazione – ha spiegato il vicesindaco Chimisso -. In quella età è importante individuare la disabilità e intervenire Abbiamo fatto riferimento alla legge 104 comma 3 art. 3 ovvero che certifica la gravità della disabilità ma ci siamo ispirati anche alla legge 107 che dice che va favorita la scolarizzazione in quella fascia d’età. La scolarizzazione in bambini con disabilità può radicalmente cambiare la qualità della vita”.

Il dirigente Vecchiarelli ha spiegato che si è fatto a monte un lavoro di studi e di costi per mantenere un equilibrio di bilancio e la ratio è stata quella di favorire la scolarizzazione di bambini con disabilità per le scuole infanzia sia comunali che statali. Le domande potranno essere inoltrate già da questo mese.

Il consigliere Oscar Scurti ha dichiarato “Tenevamo molto a questo tipo di intervento come Pd perché va incontro ad esigenze delle fasce più deboli. Noi del Pd ringraziamo la Giunta per questo provvedimento che riguarda circa 28 famiglie a Termoli. Rimandiamo alla minoranza le critiche arrivate in commissione sul fatto che come Amministrazione consumavamo troppe risorse sul sociale, il sociale è uno dei nostri temi centrali e lo è anche aiutare chi vive con difficoltà”.