Torre Spes – Siem Basket Venafro 67 – 74: il racconto del match

20

torres spes venafro basket

VENAFRO – Arrivano altri 2 punti per la Siem Basket Venafro nella prima trasferta stagionale contro la Torre Spes. La squadra di Coach Valente, nonostante le pesanti assenze di Tamburrini e De Santis R., riesce a portare a casa un’altra vittoria, che la proietta in testa alla classifica insieme all’Atri Basket e la Nova Farnese Campli. Primi 20 minuti di gioco equilibrati, in cui nessuna delle due squadre riesce a prevalere sull’altra, fissando il punteggio, prima del riposo lungo, ad una sola lunghezza di distanza. Al rientro dagli spogliatoi, i venafrani tornano sul parquet con una marcia in più rispetto i padroni di casa, che gli consente subito di mettere a referto un buon mini-parziale che li porta avanti nel punteggio. Distacco tra le due squadre che non si allarga mai più di tanto, ma che gli abruzzesi non riescono comunque a recuperare, merito anche della buona gestione del gioco e della lucidità mostrata dai gialloblu soprattutto in fase offensiva.

Una vittoria di squadra, che evidenzia ancora una volta l’ottima intesa che si è già creata sul campo e l’importanza di ogni singolo elemento all’interno del gruppo, così come affermato anche da Coach Valente:

“La chiave è stata il collettivo. Nonostante il tabellino mostri che oltre il 50% dei punti sono arrivati da Dekic e Riverol, nel momento cruciale della partita, quando l’aggressività difensiva si era concentrata tutta su questi due giocatori, i canestri fondamentali sono arrivati da Cancelli e da Minchella. Il fatto che sono andati a referto tutti i giocatori che sono entrati in campo è un ottimo segnale, che ci permette di dire che tutti quanti sono coinvolti nella parte offensiva”.

A conferma di ciò, importante è stato anche l’apporto fornito dagli under che, viste le assenze, hanno giocato un ruolo ancora più fondamentale nel match, contribuendo alla vittoria con una buona prestazione, che però ancora non soddisfa del tutto Coach Valente, consapevole di potersi aspettare ancora di più da loro:

“Il gruppo under può darci ancora qualcosa in più. Per quel che riguarda Romanelli, dopo la partita ricca di errori contro Basketball Teramo, questa settimana ci ha dato una prestazione solida e senza grosse sbavature. Per quanto riguarda Capasso, invece, può crescere ancora tantissimo, soprattutto dal punto di vista difensivo e di intensità da mettere in campo, in cui ha enormi margini di miglioramento e può essere un fattore importante nella nostra squadra. Iuliano e Cimorelli devono ancora pazientare, arriverà il loro momento”.

Dunque, un avvio di stagione sicuramente positivo per la Siem, ma siamo solo all’inizio e c’è ancora tanto da lavorare. Lo sa bene Coach Valente, che si gode le due vittorie su altrettante partite, guardando però il bicchiere mezzo pieno: “Ad essere onesti non mi sento comunque di dire che sia stato un ottimo inizio. È vero che sono arrivate due vittorie, di cui una in trasferta in una situazione non facilissima, però è anche vero che dal punto di vista difensivo non ci si può ritenere contenti. Dobbiamo lavorare molto meglio e con molta più attenzione ai particolari per arrivare pronti contro squadre che hanno maggiori potenzialità offensive. Sono invece rimasto piacevolmente sorpreso dal livello che abbiamo già raggiunto in attacco come mentalità e come capacità di assorbire certi meccanismi che ci permettono di giocare in maniera piuttosto corale”.

TABELLINO

TORRE SPES – SIEM BASKET VENAFRO 67 – 74 (21-18/36-35/49-57)

Torre Spes: Bartolucci 9, Cellini ne, Libertini 8, Di Rocco 8, Di Flavio 5, Neri 7, Vegliò 7, Mercurio, Di Tomasso, Liberati 3, Marozzini 7, Stjepanovic 13.

Venafro: Cocozza 2, Capasso, Cancelli 6, Dekic 19, Minchella 13, Iuliano, De Santis 6, Cimorelli ne, Riverol 25, Romanelli 3.