“Un lampo di follia”, il brano di Luigi Farinaccio dedicato alle donne vittime di violenza

15

GILDONE – “Un lampo di follia” è il singolo del cantautore molisano Luigi Farinaccio, che affronta lo spinoso e purtroppo, sempre attuale tema della violenza sulle donne. Il dolore, l’umiliazione, la paura, la mortificazione, ma anche la forza, la tenacia, il coraggio, la voglia di rivalsa, la rinascita. E’ un invito alla speranza.

“Il miracolo della vita che si rinnova, oltre le ferite, oltre il buio, esiste ancora un respiro, che conduce verso un nuovo giorno da vivere, nonostante tutto. La musica non può sostituirsi alle leggi, ma può sensibilizzare, aiutare a riflettere e persino essere un supporto per le vittime. Parole e suoni come veicolo per trasmettere un messaggio potente, allo scopo di creare una coscienza civile più salda e soprattutto spingere a denunciare abusi fisici e verbali”, spiega l’artista.

Il singolo rappresenta, per Luigi Farinaccio, una tappa intermedia di un concept artistico più ampio. Un ponte immaginario che riassume ed esalta il passato e il presente. Un percorso pop cantautorale intimo e coerente, che coniuga scelte produttive contemporanee e timbrica riconoscibile, si arricchisce di nuova linfa. “Un lampo di follia” ha ricevuto la Menzione Speciale al Merito alla VII° edizione del “Premio Internazionale Salvatore Quasimodo” sezione musica. Il brano (disponibile su tutte le piattaforme streaming e download), è stato impreziosito dal featuring con l’attrice Sara Ciocca alla voce narrante.