Venafro, finanziamento per realizzazione nuova scuola Camelot

34

banchi scuola

VENAFRO – “L’Amministrazione Comunale ha ottenuto ancora un altro finanziamento per l’edilizia scolastica: 2.289.600,00 euro per la realizzazione del nuovo plesso scolastico al posto dei prefabbricati di Camelot.

Ancora una volta si tratta di un finanziamento a cui ha lavorato alacremente l’Amministrazione che ho l’onore di guidare, mettendo in piedi ogni aspetto della procedura, dalla progettazione fino all’attuale finanziamento. Non a caso nelle scorse settimane avevo preannunciato che a breve avremmo avuto ulteriori importanti novità, proprio perché questo risultato giunge a conclusione di un lavoro importante di programmazione e di ricerca dei fondi necessari.

Era luglio 2018 quando l’Ufficio Tecnico Comunale, su mia indicazione, predisponeva il progetto di riqualificazione con rimozione dei prefabbricati e costruzione della nuova scuola, progetto approvato dalla Giunta che era da poco operativa dopo le elezioni del 10 giugno. Riuscimmo in questo modo a inserire quel progetto nella programmazione regionale triennale dell’edilizia scolastica, con una buona posizione in graduatoria. Successivamente ho seguito personalmente l’iter, e l’intervento è stato sempre confermato nelle annualità successive di aggiornamento della programmazione regionale.

Da ultimo, lo scorso mese di gennaio abbiamo predisposto e approvato una rimodulazione del progetto che ha consentito di guadagnare ulteriori decisive posizioni in graduatoria.

In questo modo il Ministro dell’Istruzione nei giorni scorsi ha potuto inserire la nuova scuola Camelot tra i due interventi finanziati per il Molise nella programmazione nazionale.

Voglio ricordare che Camelot nacque come campo scuola temporaneo nel 2003, a seguito della chiusura della scuola di via Colonia Giulia disposta dopo il terremoto di San Giuliano del 2002.

Da allora quella sistemazione nata come provvisoria è sembrata essere divenuta definitiva. Ma l’Amministrazione che mi onoro di guidare non si è mai arresa a questa situazione, e insieme agli amici della maggioranza abbiamo lavorato incessantemente per trovare il finanziamento per realizzare la nuova scuola al posto del campo scuola.

Oggi questo risultato è arrivato, non casualmente ma all’esito di un lavoro studiato e non improvvisato.

Si tratta di un finanziamento che si aggiunge agli altri già ottenuti da questa Amministrazione per l’edilizia scolastica, dagli euro 8.340.000 per la demolizione e ricostruzione di via Maiella agli euro 300.000 per l’ampliamento dell’Istituto Don Giulio Testa per i locali mensa a euro 1.088.008,92 per l’adeguamento dello storico asilo di via Acquedotto.

In totale, parliamo di euro 12.017.608,90 di finanziamenti nuovi ottenuti da questa Amministrazione per la sicurezza delle scuole di Venafro.

Si tratta di risultati mai raggiunti a Venafro in assoluto, e ci siamo arrivati in meno di un mandato amministrativo. In questo modo, dopo decenni in cui con l’edilizia scolastica si sono dovute temere o rincorrere le emergenze, possiamo dire di avere trovato definitivamente soluzione a tutti i problemi dell’edilizia scolastica, garantendo in futuro ai nostri bambini e ragazzi scuole sicure e fruibili.

Proseguiremo ora nelle procedure in modo da potere arrivare nel più breve tempo possibile all’inizio dei lavori” è questa la nota del sindaco di Venafro, Afredo Ricci.