Vene varicose, se ne parlerà nel webinar “Insieme per il Benessere”

55

Non solo un problema estetico, ma una vera e propria malattia. Il 23 marzo quinto incontro del percorso Insieme in Salute

insieme per il benessereCAMPOBASSO – In Europa circa il 40% degli adulti soffre di disturbi del sistema venoso. Le conseguenze sono le vene varicose e altri problemi legati alla circolazione. L’argomento verrà approfondito nel corso del webinar “Insieme per il Benessere – tecniche d’avanguardia per il trattamento delle vene varicose”, quinto appuntamento del percorso Insieme in Salute, che si terrà martedì 23 marzo alle ore 16.30 sul sito web di Gemelli Molise, sulla pagina Facebook dell’Ospedale e di tutti i soggetti partner. L’incontro offrirà l’occasione anche per parlare degli altri disturbi vascolari (aneurismi, tronchi sovra aortici, patologie delle carotidi etc.) molto diffusi nella popolazione e che possono causare patologie anche gravi.

“La malattia venosa colpisce prevalentemente il sesso femminile, ma non solo – commenta Pietro Modugno, Responsabile dell’UOSD di Chirurgia Vascolare – nel corso del webinar parleremo anche delle nuove tecniche per il trattamento di queste patologie, ma siamo disponibili a rispondere a tutte le domande del pubblico in diretta social”.

LINK DELL’EVENTO: https://www.facebook.com/events/166654891848144/

Ad affrontare questi temi durante la tavola rotonda Insieme per il Benessere – tecniche d’avanguardia per il trattamento delle vene varicose” saranno Celeste Condorelli, Amministratrice Delegata Gemelli Molise, Pietro Modugno, Responsabile UOSD Chirurgia Vascolare Gemelli Molise, Amelia Mascioli, Presidente Centro Sportivo M2, Denny Berardinelli, Direttore Fonte del Benessere Resort, Stefano Maggiani, Presidente Lions Club Campobasso – Consigliere dell’ Ordine degli Avvocati di Campobasso, Cristina Ratino, Auser Molise. Modererà la giornalista Tiziana Curaro.

Quali sono i fattori che causano Le patologie venose?

Dolore, sensazione di pesantezza delle gambe, prurito e gonfiore delle caviglie durante la stazione eretta, crampi e formicolii nel corso del sonno: potrebbe non essere solo affaticamento degli arti inferiori, ma una condizione generale che denuncia, se accompagnata da “classiche” striature bluastre e sporgenti lungo gambe e cosce, delle vene varicose. Più note semplicemente come varici, affliggono soprattutto le donne: la comparsa sembra essere infatti favorita da fattori ormonali, dalla gravidanza, da occupazioni che costringono a restare a lungo in piedi e per tutti indistintamente da un eccesso di peso e eventuali traumi ripetuti. Su questi stimoli esterni, uniti alla genetica, non va però esclusa neppure l’azione svolta da uno scorretto stile di vita.

I disturbi vascolari

Il sangue circola nell’organismo attraverso un complesso sistema di vasi. Le arterie portano il sangue arricchito di ossigeno dal cuore al resto del corpo; le vene, invece, trasportano il sangue privo di ossigeno dalla periferia dell’organismo al cuore. I problemi vascolari insorgono quando questi vasi si ostruiscono completamente o parzialmente, a causa, per esempio, di depositi di grasso o di placche chiamate “ateroni”. L’ostacolo al normale flusso del sangue può portare a problematiche serie quali ischemia, ictus e aneurismi. L’ecodoppler è in grado di dare informazioni anatomiche e funzionali sullo stato dei vasi sanguigni e di mostrare il flusso ematico al loro interno.

“Insieme in salute” è il nuovo percorso di conoscenza che Gemelli Molise dedica ai temi della salute, con l’obiettivo di favorire l’empowerment della popolazione. Una occasione di incontro tra cittadini, associazioni ed esperti per favorire un corretto stile di vita e implementare la consapevolezza sulla prevenzione. Occorre essere consapevoli che la salute non si difende solo con gli strumenti che la scienza e le moderne tecnologie mettono a disposizione, ma anche correggendo il proprio stile di vita. “Insieme in Salute”  è un il ciclo di otto incontri promosso da Gemelli Molise con il patrocinio di: Regione Molise, Provincia e Comune di Campobasso, Ufficio Scolastico Regionale, Ordini professionali degli Avvocati, dei Giornalisti, dei Consulenti del Lavoro, Caritas Diocesana, Ordine del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Partner di “Insieme in salute” anche la Molisana SpA, il Centro Sportivo M2 e la Fonte del Benessere Resort, il Comitato Paraolimpico, la Figc e la Magnolia Basket. Collaborano al progetto numerose associazioni coordinate dal Centro di servizio per il volontariato : Admo, Aic, Amici della Cattolica, Ail, Avis, Unitalsi, il Cuore delle Donne, Iris, LILT e Lions Club. Il CSV Molise ha subito sposato l’iniziativa coinvolgendo i volontari del territorio, i quali hanno risposto con grande entusiasmo. Gli operatori delle associazioni parteciperanno portando la loro esperienza fattiva sul campo.