“Via dalla strada”, evento lancio del progetto per i giovani

27

Appuntamento per Giovedì 1° luglio a San Martino in Pensilis organizzato dalla neonata associazione di volontariato Social Guardianship

via dalla strada 1 luglio 2021SAN MARTINO IN PENSILIS – Sostenere le ragazze e i ragazzi nella loro crescita orientandoli su una strada che faccia dell’aiuto al prossimo e del rispetto della legalità i propri elementi basilari. Questo è l’obiettivo dell’associazione Social Guardianship Onlus, nata a Isernia pochi mesi fa per promuovere i diritti umani e sociali tramite iniziative di ampio respiro culturale, che spazino dalla scienza all’istruzione per arrivare allo sport. Alcune di queste finalità sono racchiuse in ‘Via dalla strada’, progetto che ha ottenuto un finanziamento secondo gli Accordi di programma anni 2019 e 2020 sottoscritti tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e la Regione Molise, ai sensi degli articoli 72 e 73 del D.Lgs. n. 117/2017, Codice del Terzo Settore e che vede la partnership dei Comuni di San Martino in Pensilis, Roccamandolfi e Poggio Sannita.

Dopodomani, giovedì 1° luglio, alle ore 10.30 il presidente dell’associazione Luigi Mazzuto presenterà i dettagli nella sala consiliare del palazzo comunale di San Martino in Pensilis. Saranno presenti i sindaci dei centri coinvolti e tutti i partner.

L’iniziativa si fonda sul gioco di squadra e non solo come metafora, perché la partecipazione delle associazioni Real San Martino e Carro dei Giovanissimi rappresenta il vero significato: l’unione di intenti per giungere a un risultato importante.

Via dalla strada vuole stimolare le coscienze dei ragazzi, non a caso si rivolge ai giovani tra i 14 e i 18 anni e consiste in una serie di attività che permetteranno loro di avvicinarsi alle tematiche sociali, di svolgere attività di volontariato e in ambito sportivo, ma anche di diventare protagonisti di un percorso di educazione alla legalità e di conoscenza delle tradizioni del territorio. Stando insieme toccheranno con mano il valore dell’associazionismo e della solidarietà e, grazie ai volontari che li guideranno, conosceranno storia e identità dei posti in cui vivono.

Il progetto, infatti, è destinato ai giovani residenti nei Comuni di San Martino in Pensilis, Poggio Sannita e Roccamandolfi, ma potrà accogliere anche altri ragazzi che dovessero essere segnalati dai servizi competenti e associazioni sportive, scuole calcio e altri Enti del Terzo Settore.

«Via dalla strada nasce come una iniziativa sperimentale – ha spiegato il presidente Mazzuto –, ma intendiamo portarla avanti nei prossimi anni in quanto siamo certi che sarà un’occasione di crescita e di sviluppo per questi ragazzi. Avremo un’attenzione particolare a chi soffre di particolari disagi, molti dei quali potrebbero essere stati causati dalla pandemia, e porteremo avanti valori che potrebbero essere un faro per il futuro».