Vitamina M, festilval del turismo esperienziale 2022 a San Massimo

102

Al via la prima edizione del festival promosso e organizzato dal Comune San Massimo da un’idea del M° Simone Sala, Pianista e Direttore Artistico della manifestazione

vitamina m 2022SAN MASSIMO – Musica, Matese e Molise tenderanno a fondersi sul palcoscenico naturale di Campitello Matese e San Massimo.

“Contaminazione, interazione con la natura e musica, sono questi gli ingredienti su cui quest’anno abbiamo puntato per una piena valorizzazione della nostra comunità e del nostro territorio. Come evento cardine della programmazione estiva c’è tanta aspettativa su Vitamina M una manifestazione fortemente voluta da questa amministrazione. Alfonso Leggieri, sindaco di San Massimo, introduce così l’atteso appuntamento con la prima edizione di Vitamina M”.

“M” come Musica, come Matese, ”Emme” come Molise: al via la nuova rassegna naturalistica e performativa che toccherà sia il borgo di San Massimo (CB) che lo splendido pianoro di Campitello Matese in tutte le sue location più accattivanti. Una serie di concerti, spettacoli e performance direttamente immersi nella splendida cornice del Matese e seguita per tutta la manifestazione da un team di videomakers di altissimo profilo che realizzeranno videoclip i quali, lanciati nei media dalle pagine social del Comune di San Massimo e del Festival Vitamina M, racconteranno le straordinarie performance avvenute in alcuni dei luoghi più accattivanti e rilevanti della montagna che domina San Massimo ed i paesi limitrofi.

Venerdì 22 Luglio 2022

Serata opening il 22 Luglio alle 21:30 nel borgo con il Concerto del grande Tullio De Piscopo, accompagnato da una band di professionisti nonché per l’appunto “Friends” del più famoso batterista italiano. Arturo Caccavale tromba e voce, Alessandro Florio chitarra, Oreste Sbarra seconda batteria, Luciano Lucky Pesce testiere, Mino Berlano basso e lo stesso Direttore Artistico Simone Sala al pianoforte.

Si continua il 6 e 7 Agosto con 3 performance giornaliere, all’alba, a meta’ del giorno e poi
alla sera.

Sabato 06 Agosto 2022

5:30 Pianoro di Campitello – Concerto all’alba Ernesto Vitolo (tastierista di Pino Daniele, Vasco Rossi ed infiniti altri) + Diego Imparato (Basso) + Simona Boo (nuova voce dei 99 Posse)

18:00 Pianoro Campitello – Zampogna “Battle”
Piero Ricci e Giuseppe Spedino Moffa, i due maggiori Zampognisti” si sfidano a colpi di suoni…ognuno a cavallo di una Mongolfiera che li manterra’ sospesi a 15 metri di altezza!!!

19:30 Campitello Lavarelle – Electric set
Aperitivo musicale in montagna con l’Electric Set del DJ Luciano Barletta insieme a Simone Sala (piano) – Oreste Sbarra (drums) – Gerry Figliola (Sax)

Domenica 07 Agosto 2022

5:30 Pianoro di Campitello – Concerto all’alba
Per la prima volta in Molise i “Munedaiko” tre fratelli, tre grandi artisti, atleti e performers che vi travolgeranno in un viaggio tribale immersi nei ritmi del Taiko, l’antichissimo tamburo giapponese!

16:30 Bosco di Pietra Campitello
Le 4 Stagioni di Vivaldi interpretate da un’orchestra di Musica da Camera di 10 Musicisti che si esibiranno in abiti d’epoca e trucco di inizio settecento, per l’appunto l’epoca in cui visse il grande compositore italiano Antonio Vivaldi. Federico Valerio (violino primo), Pasquale Farinacci (violino solista) e Irene Apollonio (oboe)

21:30 San Massimo P.za Marconi
Festa di fine Festival direttamente nel Borgo di San Massimo, animata da uno dei gruppi di Musica popolare più conosciuti ed apprezzati della Campania come del resto del mondo. Appena rientrati dai concerti in Iran e Cuba, saranno gli Ars Nova Napoli gli artisti incaricati di chiudere la manifestazione con una serata di musica e balli che celebrera’ la fine di quella che tutti si augurano una grande prima edizione. Musica e natura si incontreranno così in alta quota, là dove i suoni riecheggiano sul palcoscenico naturale del Matese creando suggestive atmosfere. Sarà un viaggio emozionante tra le note e le bellezze del Matese; tre appuntamenti gratuiti da vivere lentamente, tre giornate per esplorare una montagna colma di attese e vivere un’esperienza intensa da ascoltare, da ammirare e da ricordare.

Tutti gli spettacoli sono gratuiti.