XIII concorso “I Colori della Vita”: secondo posto per l’istituto Alfano

XIII concorso I Colori della Vita secondo posto istituto AlfanoTERMOLI – L’IISS Alfano si è piazzato secondo nella sezione multimediale scuola secondaria superiore di secondo grado alla XIII edizione del concorso nazionale “I Colori della Vita”. In particolare la classe IID del liceo Scientifico Alfano da Termoli ha scelto di partecipare a questo concorso condividendone le tematiche, sempre di grande rilevanza e attualità. Quest’anno il tema “Il mondo che vorrei” ha sollecitato e accompagnato tutti gli alunni partecipanti: “chi di noi non desidera un mondo più bello!” Il desiderio di un mondo migliore non appartiene soltanto ai bambini. Spesso dimentichiamo che dobbiamo tutti coltivare ogni giorno il sogno di una vita nuova.

I docenti hanno dedicato alcune lezioni a conoscere dei grandi testimoni della storia che hanno vissuto in modo autentico la loro esistenza, quindi si sono soffermati con gli alunni sulla pace, sulla speranza e sugli aspetti negativi che segnano le storie di ognuno di noi e dell’intera umanità.

La classe, partendo da una poesia scritta da alcuni ragazzi, ha realizzato un video sottolineando le situazioni di bullismo, di violenza, di femminicidio, di calunnia e di guerra per arrivare all’affermazione del desiderio di costruire un ambiente migliore ed un mondo migliore.

Alcuni alunni delle classi IIB, IE e IF hanno partecipato al concorso nella sezione poesia ed hanno ricevuto degli attestati di riconoscimento da parte della giuria del premio. “Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno”. Felicitazioni e complimenti per il premio e per gli attestati di merito conseeguiti sono giunti ai docenti e ai ragazzi da tutta la comunità scolastica durante una breve cerimonia di premiazione voluta e presieduta dalla Dirigente dott.ssa Concetta Rita Niro.

IL MONDO CHE VORREI

Non voglio un mondo di scale per raggiungere l’alto

ma di ponti per trovarne un altro.

Un altro uomo che non guardi il colore della pelle

e il rumore dei difetti,

ma le sfumature dei pensieri

e la musica del cuore.

Pensieri, opinioni

detti con sguardi, gesti o argomentazioni

che non riescono a ferire

o non possono far soffrire.

Un cuore con le porte aperte

pronto ad accogliere sempre,

porte che lasciano passare

senza dover criticare.

Un cuore a senso unico,

una trappola che ti lascia col sorriso

e che ti porta al paradiso.

Vorrei un mondo di persone sincere,

buone, prudenti, vere

che mirano a vedere sorrisi,

non lacrime su volti derisi.

Un mondo che raggiunga la felicità

con la sua semplicità.