2 denunce per spaccio nel centro storico, eroina trovata grazie al fiuto di un cane poliziotto

ISERNIA – Nei giorni scorsi, personale della Squadra Mobile – Sezione Antidroga, nell’ambito della costante attività di monitoraggio, prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti o psicotrope, con particolare attenzione al sempre più diffuso fenomeno del microspaccio urbano, ha denunciato due persone per detenzione di eroina ai fini si spaccio: una donna di 44 anni e un uomo di 24 anni, già noti alle Forze dell’Ordine per precedenti specifici, entrambi residenti in questa provincia.

I fatti sono accaduti qualche sera fa quando gli uomini della Squadra Mobile, a seguito di specifici servizi mirati al contrasto dello spaccio di sostanza stupefacente in particolare in questo centro storico, sono riusciti ad introdursi all’interno di uno stabile in cui era stato notato un frequente viavai di giovani. Sfruttando l’effetto sorpresa, i poliziotti sono entrati nell’appartamento che i due denunciati condividono, procedendo a un’accurata perquisizione.

Determinante l’intervento di Ayrton, cane poliziotto, che ha consentito di ritrovare la sostanza stupefacente nascosta in un comodino della camera da letto della donna e in una cassaforte nella camera da letto dell’uomo. Gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato complessivamente 11 grammi di eroina destinata al mercato illecito locale.

Non è l’unico sequestro di eroina operato di recente in città, segno della diffusione proprio tra i giovani di tale sostanza stupefacente, definita dagli esperti “desocializzante” per i suoi effetti antidepressivi e ansiolitici, perché porta i consumatori ad isolarsi, rendendogli difficile relazionarsi in società. L’attenzione della Polizia di Stato al fenomeno dello spaccio su tutto il territorio rimane alta, per dare una risposta al grido di aiuto di tante famiglie che vivono quotidianamente il problema della droga.