850° anniversario di San Giovanni Eremita da Tufara

16

L'Associazione Sociale e Culturale “Giuseppe Tedeschi” OnlusTUFARA – “Padre Irineu, grazie per aver condiviso nel marzo 2019 con la comunità molisana di Buenos Aires, insieme a Padre Flavio Lauria, segretario della Conferenza Episcopale Argentina, e a Padre Agenor Sbaraini, giunto dal Brasile e responsabile dell’Ordine dei Padri Scalabriniani per l’America Latina, prima il ricordo del nostro caro conterraneo Padre Mario Santillo di TORO (CB) già Direttore del CEMLA, il Centro Studi sui flussi migratori italiani in Sudamerica, e poi la cerimonia religiosa in cui la grande sede del “Molisano Monforte” di Buenos Aires è stata intitolata alla Madonna Addolorata di Castelpetroso quale Protettrice del Molise e a San Giovanni Eremita da Tufara quale co-Patrono dell’Arcidiocesi Campobasso-Bojano.

Com’è noto il Centro Molisano Monforte nato per iniziativa di emigranti molisani arrivati in Argentina nel dopoguerra ospita la scuola dell’infanzia “Pietro Testa” con 300 bambini, promuove corsi d’italiano per oltre 100 adulti, e organizza corsi di danza, musica, poesia, pittura e altre meravigliose attività culturali, artistiche e di tradizioni popolari italiane. Grazie alle donazioni dei quattro fratelli Testa che vollero ricordare il papà rimasto a Cercemaggiore, e di diversi emigranti di Pesche, Isernia, Baranello, Tufara e altre località, è stato possibile realizzare a Vija Bosch nella periferia sterminata di Buenos Aires un’esperienza capace di coniugare il diritto allo studio con tutto ciò che ricorda la bellezza della cultura italiana.

Prima o poi, superata la pandemia che ha preso in ostaggio l’umanità ad ogni latitudine del globo terrestre, sarà possibile riprendere i progetti di studio, cooperazione e partenariato, tra la nostra comunità in Argentina ed i territori e regioni italiane di provenienza. In questa chiave, alzando lo sguardo per una frazione di secondo da contagi, ricoveri e morti causati dal COVID in questi giorni terribili, ricordo il Progetto avviato dal Centro Molisano Monforte teso ad accogliere una delegazione civile e religiosa del Comune di Tufara per condividere tutti insieme iniziative ed eventi in ricordo di San Giovanni Eremita, il Santo di cui oggi ricorre l’850° anniversario della morte.

A tal proposito anticipo un breve cenno biografico destinato ai giovani di seconda, terza e quarta generazione di origini italiana e molisana, interessati a conoscerne meglio il profilo, l’attività e l’opera condotta tra il 1102 a Parigi ed il 1170 nell’alta valle del Fortore di cui è il Patrono” è la nota del Presidente Onorario dell’Associazione Tedeschi, Michele Petraroia indirizzata a Padre Zotti, direttore del CEMLA e a Giuseppe Petrone, Presidente del Centro Molisano Monforte.