“A Ciascuna la Sua”, iniziativa contro la violenza alle donne a Macchiagodena

8

a ciascuna la suaMACCHIAGODENA – Macchiagodena negli eventi settimanali della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Con l’iniziativa “A Ciascuna la Sua” arrivano nel paese della provincia di Isernia dodici donne (scrittrici, giornaliste e professioniste in diversi ambiti della società) per parlare di altrettante figure femminili italiane e non italiane. L’appuntamento, rientrante nell’esclusivo progetto del Comune di Macchiagodena denominato “Genius Loci. Portami un libro e ti regalo l’anima” è per giovedì 24 novembre 2022, alle ore 18,30, nella Biblioteca Comunale (all’interno della scuola). Durante la serata, con deliziosi assaggi musicali, previsti anche gli interventi del sindaco di Macchiagodena, Felice Ciccone, e della presidente della Pro Loco di Macchiagodena, Anita Manocchio.

Con Sergio Pinelli e Giuseppe Rapuano le protagoniste della serata: Fabrizia Barresi, Barbara Bertolini, Angelica Calabrese, Francesca Capozza, Bibi Chierchia, Valentina Ciarlante, Adele Fraracci, Rita Frattolillo, Miriam Iacovantuono, Giulia Maselli, Antonella Presutti, Maria Stella Rossi.

“Accompagnate” da: Alfonsina Storni, Santa Scorese, Ilaria Cucchi, Maria Montessori, Franca Rame, Lilli Gruber, Simone Weil, Altabella di Sangro, Liliana Segre, Hildegard von Bingen, Antonia Pozzi, Lina Pietravalle.

La violenza contro le donne e le ragazze rappresenta una delle più diffuse, persistenti e devastanti violazioni dei diritti umani al mondo. Questa rimane poi largamente impunita, a causa dell’omertà, la connivenza, lo stigma e la vergogna a cui in molte comunità viene associate. Come definita dalla Dichiarazione sull’Eliminazione della Violenza contro le Donne emanata dall’Assemblea Generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite nel 1993, la violenza sulle donne è: “ogni atto di violenza basato sul genere che risulti, o potrebbe risultare in, sofferenza e danni fisici o psicologici per le donne, incluse le minacce di tali atti, la coercizione o l’arbitraria deprivazione della libertà, che occorra in pubblico o nella vita privata”.

Le giornate dedicate alla cultura, ai diritti, al sociale e ai libri in particolare, vedono l’Amministrazione comunale locale lavorare in sintonia con il network Borghi della lettura e la Pro Loco di Macchiagodena.