Al via la campagna di sensibilizzazione dei centri ai accoglienza di Castelmauro e Campomarino

Vi aderiscono i giovani immigrati presenti in tali strutture

LA CURVA PIÙ BELLA DI UNA DONNA È IL SUO SORRISOCAMPOBASSO – É la Festa della Donna e nei Centri di Accoglienza Straordinaria di Campomarino e Castelmauro i ragazzi immigrati si sono fatti promotori di una campagna di sensibilizzazione mirata a dare il giusto valore alla figura del gentil sesso.

Sotto la supervisione della Cooperativa Sociale “Marinella”, capofila dell’RTI “Marinella – Pianeti Diversi – Incontri” che gestisce i centri “Happy Family” e “Oltre” a Campomarino, una rappresentanza dei giovani immigrati si è recata stamattina in piazza, nelle scuole e negli uffici comunali per donare ramoscelli di mimosa corredati di un messaggio molto particolare.

Si tratta di un cartoncino raffigurante un pallino della meno conosciuta come Acacia Dealbata, sorridente e molto somigliante a uno smile, a fianco a uno slogan. Un’idea che i ragazzi hanno fatto loro, e che hanno voluto diffondere con il piccolo grande gesto in omaggio alle Donne. Questo slogan recita “Donna è l’abbreviazione di Madonna… Espressione sublime… dell’Essere”. Una vera e propria dichiarazione d’amore verso l’Universo femminile.

cb festa donnaAltrettanto pregna di significato è stata l’iniziativa dei ragazzi del Centro “Nero a Metà” di Castelmauro in cui è voluto lanciare un messaggio anti-sessista con l’adesione a una campagna sociale già esistente, cioè “A smile is the most beautiful curve on a woman’s body”, cioè “la curva più bella di una donna è il suo sorriso”.

Infatti i migranti accolti a Castelmauro hanno realizzato un segnaporta su cartoncino giallo contenente questo messaggio. Segnaporta donati con ramoscelli di mimose nei luoghi maggiormente frequentati in paese, come scuole, locali commerciali, ufficio postale e pubblica amministrazione.