Assemblea delegati di Legacoop Molise, il programma del 15 novembre

15

programma assemblea legacoop moliseCAMPOBASSO – Assemblea regionale dei delegati ma anche promozione del territorio nell’evento organizzato a Campobasso da Legacoop Molise per martedì 15 novembre 2022, alle ore 15, nei locali dello Spazio Sfuso (piazza G. Pepe) a Campobasso. Una valida occasione per fare il punto sulle strategie da portare avanti e per illustrare i nuovi progetti realizzati in Molise dall’associazione, che tutela e promuove le cooperative.

Occhio sempre attento alle aree interne. Verrà infatti presentato il libro L’altra faccia della luna. Comuni ai margini tra quotidianità e futuro. A dialogare con l’autore Francesco Monaco saranno Bettina di Nardo, progettista e consulente aziendale, Fausto Sacchelli, responsabile nazionale Cru Unipol e Paolo Scaramuccia, responsabile Legacoop Nazionale per le cooperative di comunità.

Seguirà la presentazione del progetto Libreria Sfusa, i libri e le aree interne con Elena Torri, Program Manager CREAREE – Unipol, Ilaria Gallace della cooperativa Risguardi che ha da poco aperto una libreria indipendente nel cuore del capoluogo e Nella Rescigno della cooperativa JustMO’ che ha in atto molti progetti volti alla rivalutazione delle aree interne.

“Sono le piccole cooperative i possibili motori per una svolta economica e sociale in Molise – ha affermato Chiara Iosue, presidente Legacoop Molise – E sono i piccoli territori, lontani dalle grandi comunicazioni ma carichi di bisogni collettivi e risorse da mettere in gioco, a richiedere maggiore supporto. Il nostro compito è accompagnarli entrambi nelle progettazioni e nella realizzazione delle idee cantierabili, nonché promuovere tra di loro una proficua e valida cooperazione. Ecco le attività che facciamo quotidianamente con fiducia e passione”.

Sostenere con le competenze necessarie e promuovere, dunque: è il binario su cui viaggia Legacoop per valorizzare realtà produttive e portare servizi nei centri che ne sono sprovvisti. “Il percorso verso l’autonomia di un borgo passa attraverso validi progetti, ma non solo – ha aggiunto la presidente Iosue – È l’insieme delle persone il nostro primo interesse: le comunità locali sono sempre il punto di partenza e il traguardo di ogni nostra azione, un cerchio virtuoso che in ogni territorio può innescare svolte economiche e sociali importanti”.