Associazione a delinquere nel mondo della scuola: la parte civile chiede risarcimenti

Tribunale sentenza leggeCAMPOBASSO – E’ alle battute finali il processo in corso a Campobasso per associazione a delinquere nel mondo della scuola. Ieri in aula l’intervento dell’avvocato di parte civile Erminio Roberto, che assiste la preside che ha denunciato i fatti all’origine dell’inchiesta.

“Queste persone hanno commesso reati – ha detto il legale – e credo che l’associazione a delinquere sia ampiamente dimostrata”. Per questo ha chiesto la condanne e il risarcimento dei danni alla sua assistita (l’altra parte civile è il Ministero dell’Istruzione). Sono seguiti, poi, gli interventi di tre avvocati difensori che hanno chiesto l’assoluzione per i loro assistiti.

Due settimane fa il pubblico ministero Enrico Colagreco ha chiesto condanne da 2 a 7 anni per sette dei dodici imputati. Come noto sono coinvolti a vario titolo funzionari dell’Ufficio scolastico regionale, professori e impiegati. Secondo l’accusa avrebbero, tra l’altro, utilizzato fondi destinati a progetti scolastici per scopi personali.

Nelle indagini, relative al periodo 2006-2009, ammanchi per centinaia di migliaia di euro. L’udienza finale del processo è fissata per il prossimo 17 novembre quando ci saranno le ultime arringhe degli avvocati difensori e la camera di consiglio per la sentenza.