Autorizzati (anzi no) gli spostamenti dall’Abruzzo al Molise per chi vive al confine tra le due regioni

391

montagna morconeCAMPOBASSO – Autorizzati gli spostamenti dall’Abruzzo al Molise per chi vive al confine tra le due regioni? E’ quanto stabilirebbe l’ordinanza numero 41 del 21 maggio 2020 firmata dal presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio.

A partire da sabato 23 maggio, “previa comunicazione congiunta da parte dei presidenti delle Regioni, dei presidenti delle Province o dei sindaci dei Comuni tra loro confinanti ai prefetti competenti, sono consentiti gli spostamenti anche al di fuori della regione Abruzzo, nei limiti della provincia o del comune confinante”, solo ed esclusivamente per coloro che risiedono in province o comuni al confine tra l’Abruzzo e le altre regioni. Oltre alla vicinanza con il Molise, infatti, l’ordinanza abruzzese varrebbe anche per i comuni limitrofi alle Marche e al Lazio.

Se altre persone dovessero superare i confini regionali senza autorizzazione, rischierebbero la sanzione amministrativa di 400 euro. Tuttavia è importante specificare che potrebbero esserci comunque problemi per gli spostamenti oltre confine finché il presidente Toma non farà un’ordinanza analoga a quella del presidente della regione Abruzzo, in quanto serve bilateralismo. Ad esempio, relativamente al confine tra Abruzzo e Marche, è arrivato un provvedimento simile anche da parte del governatore Ceriscioli.

Nello specifico, l’ordinanza di Marsilio recita quanto segue: “A decorrere da sabato 23 maggio 2020, previa comunicazione congiunta da parte dei Presidenti delle Regioni, dei Presidenti delle Province o dei Sindaci dei Comuni tra loro confinanti ai Prefetti competenti, sono consentiti gli spostamenti anche al di fuori della Regione Abruzzo, nei limiti della provincia o del comune confinante, da parte di coloro che risiedono in province o comuni collocati a confine tra l’Abruzzo e le altre Regioni”.

In base agli ultimi aggiornamenti è stato comunicato che ci si potrà spostare solo da e per le Marche, in quanto il Molise non ha condiviso l’ordinanza abruzzese perché vuole aspettare ancora un po’ dopo il caso dei contagi avvenuti a Campobasso e diffusi pure a Vasto. Anche il governatore laziale, Zingaretti, ha detto no.